Il Giornale dei MARINAI News I crop circle del mare

I crop circle del mare


0
(0)

Avete mai sentito parlare dei crop circle del mare? Forse sono più celebri i cerchi nel grano…

I cerchi nel grano sono aree di campi di cereali, o di coltivazioni simili, in cui le piante appaiono appiattite in modo uniforme, formando così varie figure geometriche (talvolta indicate come “pittogrammi“) ben visibili dall’alto. A seguito del numero crescente di apparizioni di queste figure (soprattutto in Inghilterra) a partire dalla fine degli anni settanta del XX secolo, il fenomeno dei cerchi è diventato oggetto d’indagine per determinare la genesi di queste figure. Sembra che adesso ne siano spuntati diversi nelle profondità marine di alcune isole asiatiche.

crop circle del mareCrop circle del mare: La scoperta è stata fatta da Yoji Ookata un fotografo subacqueo giapponese che ha scoperto questi bizzarri disegni sui fondali dell’isola Amami Oshima, un isola semi tropicale nell’arcipelago di Ryukyu.
I disegni come potete osservare dalle foto sono dei cerchi concentrici di circa 70 cm perfettamente simmetrici.

Sono state date spiegazioni, si è pensato anche ad alieni che sono adatti alla vita subacquea, a scherzi di qualche subacqueo burlone o addirittura ai gas che fuoriescono dal substrato. In realtà è stato lo stesso Ookata a darne una spiegazione.

L’artista in questo caso è il pesce palla Takifugu vermicularis che riesce a disegnare con l’aiuto delle sue pinne, lavorando a pieno ritmo giorno e notte e riuscendo anche a decorarli con delle piccole conchiglie.

pesce pallaIn realtà si tratta di un rituale di accoppiamento di questa specie, la femmine di pesce palla sono attirate da questi disegni e nel centro del cerchio vi depongono le uova. Le creste sabbiose servono anche per proteggere le uova da pericoli esterni e le conchiglie sono le scorte di cibo che troveranno i piccoli appena nati.

Un vero e proprio Picasso del mare dunque

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Cosa ne pensi ? Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche