I Tunicati

I Tunicati
Marcello Guadagnino

La pigna di mare – Phallusia mammillata

Phallusia mammillata, conosciuta comunemente come pigna di mare, rappresenta un membro della famiglia Ascidiidae nell’ordine degli Ascidacea. Questa specie si trova su superfici molto diverse, fondali rocciosi, sabbiosi o fangosi, dalla superficie (2 a 3 m di profondità) fino a 200 m. DESCRIZIONE: Forma solitaria di ascidia che può raggiungere un’altezza di 20 cm, questa specie ha un corpo rivestito da una spessa tunica cartilaginea, con numerose protuberanze rotonde disposte irregolarmente. Il suo colore è bianco, traslucido con riflessi bluastri. La sua forma è diritta, fissata al substrato dalla base. È attraversata da parte a parte dall’acqua attraverso

Leggi Tutto »
I Tunicati
Marcello Guadagnino

La clavellina – Clavelina oblonga

La clavellina (Clavelina oblonga) è un’ascidia coloniale che vive in colonie da 10 a 20 individui grandi non più di 3cm. Le clavelline formano una palla vaporosa attaccata a substrati duri nei primi meri di acqua.   Vive in Mediterraneo, Atlantico, Manica e Mare del Nord, sino ai Caraibi nei primi metri di acqua. La si trova abbondantemente negli stagni costieri, in aree portuali e su substrati artificiali come corde, relitti e qualsiasi altra struttura solida disponibile. C. oblonga è originaria degli Stati Uniti sudorientali e dei Caraibi.  La diffusione della clavellina è indubbiamente legata al traffico marittimo (acque

Leggi Tutto »
ascidie
I Tunicati
Marcello Guadagnino

Ascidie coloniali – Botrylloides

Questa scheda tratta in via prioritaria le specie autoctone dell’Europa: Botrylloides leachii, ma anche specie invasive simili che è impossibile distinguere in immersione o in foto Specie cosmopolita e invasiva, in particolare nelle acque temperate, B. leachii vive dalla Norvegia al Mediterraneo in Europa, dove ha origine . La sua presenza è citata, tra le altre, dal Mar Rosso all’Australia, Nuova Zelanda, Nuova Caledonia, Indonesia, Filippine, costa occidentale degli Stati Uniti e Giappone (Pacifico), costa orientale del Canada (Atlantico). Ancora una volta, queste potrebbero essere specie diverse. Dove vivono Su substrati duri  (rocce, conchiglie, grosse alghe brune), si incontrano immergendosi dalla superficie fino a una

Leggi Tutto »
La trina di mare
I Tunicati
Marcello Guadagnino

La trina di mare (Reteporella grimaldii)

La trina di mare o merletto di nettuno è un briozoo che vive in Mediterraneo ed in Atlantico Orientale. Reteporella grimaldii è una specie sciafila, ama infatti poca luce. La si trova all’interno di grotte, anfratti o nelle zone in ombra di grandi rocce sommerse. Vive tra i 15 ed i 60 metri di profondità su substrati che ne permettono la crescita su 3 dimensioni. Essendo una specie molto fragile la trina di mare vive spesso nascosta alle forti correnti. L’intera colonia di trine di mare forma una sorta di rosa composta da fini lamelle ondulate e reticolate

Leggi Tutto »
limone di mare
I Tunicati
Marcello Guadagnino

Il limone di mare, Microcosmus sabatieri

Il limone di mare conosciuto anche con il nome di viola è un’ ascidia appartenente alla famiglia dei piuridi che vive su fondali fondali rocciosi o detritici e fra le praterie di Posidonia oceanica. La si può’ trovare dai 3 ai 300 metri di profondità.  Il limone di mare è un ascidiaceo solitario con una struttura piuttosto massiccia e vive in forma sessile (fissata al fondale) grazie a dei rizoidi che partono dal ventre del limone di mare per poi ancorarsi sul fondale. Il limone di mare possiede un apparato boccale sviluppato che rimane visibile anche quando l’animale

Leggi Tutto »
I Tunicati
Marcello Guadagnino

Halocynthia papillosa – la patata di mare

Halocynthia papillosa, la rossa patata di mare. La patata di mare (Halocynthia papillosa Linnaeus, 1767) è una ascidia della famiglia Pyuridae. Si tratta di un animale bizzarro: spesso scambiato per un vegetale a causa della tunica ricoperta da una sostanza simile alla cellulosa. La patata di mare (la specie piu’ comune in Mediterraneo e’ Halocynthia papillosa ) è un organismo che vive radicato al substrato tra i 5 ed i 100 metri di profondità. La patata di mare conduce viva prevalentemente solitaria anche se si possono scorgere in immersione delle vere e proprie colonie tra le roccie e

Leggi Tutto »

Una rubrica dedicata ai tunicati, piccoli invertebrati marini che vivono in colonie incrostando i substrati sommersi.