La redazione 

mail to: redazione@ilgiornaledeimarinai.it

marcello-guadagnino-giornale-dei-marinai-290x290 La redazione
Capo redattore : Marcello Guadagnino

Nato a Palermo il 14 giugno 1980, laureato in biologia marina, specializzato in gestione delle risorse acquatiche. Esperto di elasmobranchi, redattore per riviste del settore come Mondosommerso dove curava la rubrica “biologia marina”. Oggi lavora con l’emittente televisiva ItalianFishingTv dove si occupa di pesca sportiva e professionale. Si occupa anche della realizzazione di video/documentari relativi all’ambiente. A Selinunte è il direttore del centro di educazione ambientale per il mare Mondomare. Autore di libri sul mare editi da Magenes editoriale si occupa anche di nautica, pesca sportiva, viaggi, e biologia marina. Contatti m.guadagnino@ilgiornaledeimarinai.it

louise-taillaint-290x290 La redazione
Responsabile Immagini e Marketing: Louise Taillaint

Laureata in Marketing e digital communication, si occupa degli aspetti legati alla promozione sconfinando nell’arte della grafica e della pubblicità. Subacquea, appassionata della Sicilia ma francese di Nazionalità pratica photosub e pesca sportiva dalla barca. Organizzatrice di eventi, appassionata di mare, parla 4 lingue tra cui il cinese.

giancarlo-guadagnino-290x290 La redazione
Archeologia e beni culturali: Giancarlo Guadagnino

Nato a Palermo il 21 maggio 1982, si è laureato in archeologia presso l’università degli studi di Bologna. Ha partecipato a numerosi scavi archeologici, sia in territorio italiano che estero. Ha partecipato in qualità di collaboratore per quasi tre anni alle attività di rilievo degli scavi archeologici della necropoli ovest di Himera.
Ha collaborato con L’università di Bucarest durante la campagnia di scavi presso Adam Clisi (Tropheum Traiani) nel 2008. Ha collaborato a lungo con la soprintendenza ai beni culturali della provincia di Bolzano. Adesso collabora con il Museo Archeologico regionale A. Salinas di Palermo. Si occupa di rilievo archeologico ed è specializzato in archeologia navale.

antonio-presti-290x290 La redazione
Pesca sportiva e apnea: Antonio Presti

Nato a Salemi il 08/06/1984, appassionato di mare e pesca dalla piu’ tenera età vive il mare a tempo pieno durante tutto l’anno. Da qualche anno si è avvicinato alla pesca in apnea pescando nei fondali del Trapanese. Vice Presidente dell’Associazione Mondomare, è collaboratore per i Campus Mondomare dedicati a ragazzi dagli 8 ai 16 anni organizzati a Marinella di Selinunte (Castelvetrano). Durante il periodo estivo si occupa anche della promozione e della divulgazione dei prodotti della pesca selinuntini e soprattutto del paradiso sottomarino della Sicilia occidentale.

Ultimi articoli

Il mare e la pesca in un blog tutto da leggere

Il mare è quella grande distesa di acqua salata che tanto ha affascinato scrittori e poeti. Quella grande risorsa che tanto ha dato all’uomo e che continua a dare nel tempo. L‘ambiente marino pero’ oggi e’ in pericolo. Le radici della causa affondano agli inizi del secolo scorso e corrono di pari passo con l’industrializzazione e l’avvento del mondo moderno. Inquinamento e pesca eccessiva sono le cause principali della piu’ grave malattia del mare. Gli oceani del pianeta stanno pian piano perdendo la capacità di rigenerare le loro risorse. I fiumi trasportano in mare plastica e altri inquinanti che entrano nelle reti trofiche. Le microplastiche sono ingerite da pesci ed altri organismi marini ed è facile capire che una volta nel piatto queste sostanze tossiche possano entrare nella nostra dieta con conseguenti disagi per la salute umana. Oggi salvare il mare è forse una delle battaglie che mi sta piu’ a cuore. Per farlo uno dei mezzi di cui dispongo è il giornale dei marinai. Il passaggio di informazioni corre veloce sul web arrivando spesso a toccare la sensibilità della gente. L’obbiettivo non è quello di convincere i lettori ad alzarsi dal divano e andare a pulire le spiagge ma piuttosto quello di ricordare che gettare anche una cannuccia di plastica per terra sia un problema per la natura e per il mare. Sono infatti i fiumi a trasportare la maggior parte di inquinanti in mare. Attraversando le città, le acque dei fiumi si caricano di plastiche, sostanze tossiche nocive sino ad arrivare alla foce e scaricare nelle acque marine tutto cio’ che  è stato trasportato durante percorsi a volta lunghi piu’ di 1000 Km.

[read more=”Clicca per leggere tutto” less=”Leggi meno”]

Questo blog nato nel 2013 è dedicato al mare e a tutte le meraviglie del mondo sommerso. In breve tempo il giornale dei marinai ha conquistato un grande pubblico con un milione di visitatori ogni anno. Il blog sin dall’inizio ha cercato di sensibilizzare su vari temi legati al mare tra i quali la l’overfishing e l’inquinamento marino. Ma e’ sempre stato a fianco della piccola pesca costiera, di quella pesca che ancora può dirsi sostenibile e dei suoi attori principali ovvero i pescatori. Proprio questi uomini mi hanno spinto a scriveresul mare e per il mare.

Un blog nato dalla passione per la pesca ed il mare

Oggi il Giornale dei Marinai ha ampliato gli argomenti e le rubriche per dare spazio anche ad enti di ricerca ed aree marine protette sui progetti e gli eventi realizzati. Nella rubrica pesca sportiva troverete redazionali ed articoli con le varie tecniche , le notizie delle catture piu’ importanti e le novità da Bruxelles. La rubrica biologia marina invece e’ dedicata alle scienze del mare con particolare attenzione verso gli squali, ed altri pesci in particolare il pesce azzurro tanto apprezzato in mediterraneo. Seguiamo inoltre gli enti di ricerca di tutto il mondo e le loro scoperte. La rubrica subacquea e’ dedicata a tutto ciò che riguarda il mondo sommerso tanto caro a Jacques Cousteau. Tanti redazionali sono dedicati anche alla pesca e all’alimentazione, con attenzione verso le specie di interesse commerciale e consigli su un consumo sostenibile. Ultima ma non meno importante e’ la nautica. Tutto ciò che accade nel mondo delle barche e dei gommoni con consigli sul fai da te per la propria imbarcazione. Inoltre troverete le guide con consigli sugli acquisti su prodotti dedicati al mare siano essi per il fai da te o per praticare sport come la subacquea, lo snorkeling, la pesca, il surf, il paddle, la pescasub o pesca in apnea e la fotografia subacquea.

Il giornale dei marinai è quindi un blog sul mare a 360° dettato solamente dalla passione per il pianeta blu. Il giornale dei Marinai fa parte di google news, le notizie vengono subito ripostate sulla rubrica news di Google.

Il giornale dei marinai non viene aggiornato ogni giorno, si tratta di un vero e proprio blog e non di una rivista. Lo scopo rimane sempre e comunque quello di sensibilizzare il grande pubblico. Nel limite del possibile i miei articoli  cercano di dare sempre una risposta ad un quesito. Che si tratti dialimentazione, di cucina, di viaggi o sullo sport fishing  (ho una predilezione particolare per la pesca sportiva che pratico spesso). Niente lungaggini inutili per arricchire l’articolo di paroloni ma cerco sempre di puntare al sodo soprattutto perché trovare il tempo per scrivere dei romanzi mi è difficile trovarlo.

Le notizie e gli articoli vengono pubblicati nelle apposite sezioni dedicate e diffusi nel web tramite le varie pagine social del blog (Facebook, Twitter, Instagram, Google Plus). L’obiettivo è quello di rendere i lettori participi su ciò che accade in mare cercando di dare sempre informazioni corrette e veritiere. Inoltre nella sezione guide i lettori troveranno uno spazio dedicato ai consigli. Adesso vi lascio “spulciare” le pagine del giornale dei marinai.

Il mare e la pesca: le mie passioni

marcello-guadagnino-giornale-dei-marinai La redazioneIo sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte. Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.