Fenomeni El Niño e La Niña: Cause, Effetti e Impatti Globali

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
el nino

El Niño e La Niña sono due fasi opposte di un fenomeno climatico noto come l’Oscillazione Meridionale El Niño-Southern Oscillation (ENSO). Questi eventi climatici influenzano il tempo e il clima a livello globale, causando una vasta gamma di impatti su ecosistemi, economie e società. In questo articolo, esploreremo le cause, gli effetti e gli impatti globali di El Niño e La Niña.

Che Cos’è l’Oscillazione Meridionale El Niño-Southern Oscillation (ENSO)?

ENSO è un fenomeno climatico ciclico che si verifica nell’Oceano Pacifico tropicale. Esso comprende tre fasi:

  1. El Niño: Una fase calda caratterizzata da temperature superficiali dell’acqua più elevate della media nell’Oceano Pacifico centrale e orientale.
  2. La Niña: Una fase fredda caratterizzata da temperature superficiali dell’acqua più basse della media nella stessa regione.
  3. Fase Neutra: Condizioni intermedie senza significative deviazioni dalle temperature medie.

Cause di El Niño e La Niña

El Niño

El Niño si verifica quando i venti alisei che soffiano da est a ovest lungo l’equatore nel Pacifico tropicale si indeboliscono o si invertono. Questo cambiamento permette alle acque calde dell’Oceano Pacifico occidentale di spostarsi verso est, accumulandosi lungo le coste del Sud America.

La Niña

La Niña si verifica quando i venti alisei si intensificano, spingendo le acque superficiali calde più a ovest e favorendo l’upwelling di acque fredde dalle profondità oceaniche lungo le coste del Sud America. Questo raffreddamento delle acque superficiali è il segno distintivo della fase La Niña.

Effetti Climatici di El Niño e La Niña

El Niño

  1. America del Sud: Precipitazioni abbondanti lungo le coste occidentali, con aumento del rischio di inondazioni e frane.
  2. America del Nord: Inverni più miti nel nord degli Stati Uniti e in Canada, ma condizioni più umide e tempeste più frequenti nel sud degli Stati Uniti.
  3. Asia e Australia: Siccità e ondate di calore, con conseguenti incendi boschivi e perdita di raccolti.
  4. Africa: Aumento delle piogge nell’Africa orientale, ma siccità nel sud del continente.

La Niña

  1. America del Sud: Condizioni più asciutte lungo le coste occidentali, ma piogge abbondanti nell’Amazzonia.
  2. America del Nord: Inverni più freddi nel nord degli Stati Uniti e in Canada, e condizioni più secche nel sud degli Stati Uniti.
  3. Asia e Australia: Piogge abbondanti e rischio di alluvioni in molte regioni, con un aumento della produttività agricola.
  4. Africa: Siccità nell’Africa orientale, ma aumento delle precipitazioni nel sud del continente.

Impatti Globali di El Niño e La Niña

Impatti Economici

  1. Agricoltura: Entrambi i fenomeni influenzano la produzione agricola a livello globale. El Niño può causare siccità in regioni agricole chiave come l’Australia e l’India, mentre La Niña può aumentare la produttività in alcune aree ma causare danni da alluvioni in altre.
  2. Pesca: El Niño può ridurre la disponibilità di nutrienti nelle acque superficiali, colpendo negativamente la pesca lungo le coste del Pacifico sudamericano. La Niña, al contrario, può favorire la pesca grazie all’upwelling di acque ricche di nutrienti.
  3. Economia: Gli impatti climatici di El Niño e La Niña possono influenzare il commercio globale, con ripercussioni sui prezzi delle materie prime, sui costi assicurativi e sulla spesa per i soccorsi in caso di disastri naturali.

Impatti Ambientali

  1. Biodiversità Marina: El Niño può causare stress termico sui coralli, provocando eventi di sbiancamento e mortalità. La Niña, con temperature più fredde, può aiutare il recupero degli ecosistemi corallini.
  2. Foreste e Incendi: El Niño è spesso associato a condizioni più secche e calde, aumentando il rischio di incendi forestali in regioni come l’Australia e il Sud-Est asiatico. La Niña, con maggiori precipitazioni, può ridurre il rischio di incendi ma aumentare il rischio di inondazioni.
  3. Migrazioni Animali: Entrambi i fenomeni possono influenzare i modelli migratori di specie marine e terrestri, alterando la disponibilità di cibo e habitat.

Impatti sulla Salute Umana

  1. Malattie Trasmesse da Vettori: Le variazioni climatiche associate a El Niño e La Niña possono influenzare la diffusione di malattie trasmesse da vettori, come la malaria e la dengue, alterando la distribuzione e l’abbondanza delle zanzare vettore.
  2. Sicurezza Alimentare: Gli impatti sull’agricoltura possono minacciare la sicurezza alimentare in molte regioni, aumentando il rischio di carestie durante eventi di siccità prolungata o inondazioni.
  3. Catastrofi Naturali: Gli eventi estremi associati a El Niño e La Niña, come uragani, inondazioni e siccità, possono causare danni materiali, perdita di vite umane e sfollamenti.

El Niño e Fenomeni di Upwelling: Dinamiche e Impatti Globali

Fenomeni di Upwelling

L’upwelling è un processo oceanografico che porta acque profonde e ricche di nutrienti verso la superficie. Questo fenomeno è cruciale per la produttività biologica degli oceani, poiché fornisce nutrienti essenziali per il fitoplancton, la base della catena alimentare marina.

Tipi di Upwelling

  1. Upwelling Costiero: Si verifica lungo le coste quando i venti soffiano parallelamente alla costa, spingendo le acque superficiali verso il largo e favorendo la risalita delle acque profonde.
  2. Upwelling Equatoriale: Avviene lungo l’equatore, dove i venti alisei divergenti causano la risalita delle acque profonde ricche di nutrienti.
  3. Upwelling Oceanico: Si verifica in alto mare, spesso associato a correnti oceaniche e vortici.

El Niño e l’Upwelling

Interruzione dell’Upwelling Costiero

Durante un evento di El Niño, l’indebolimento dei venti alisei riduce l’upwelling costiero lungo le coste del Pacifico sudamericano, in particolare nelle regioni di Peru e Ecuador. Le acque superficiali calde che si accumulano in queste zone riducono la disponibilità di nutrienti, con conseguenze negative per l’ecosistema marino.

Effetti sull’Upwelling Equatoriale

Analogamente, l’upwelling equatoriale è influenzato negativamente da El Niño. Le acque calde spostate verso est impediscono la risalita delle acque fredde e nutrienti lungo l’equatore, riducendo la produttività primaria nelle regioni centrali del Pacifico.

Impatti dell’Interruzione dell’Upwelling

Ecosistemi Marini

  1. Produttività del Fitoplancton: La riduzione dell’upwelling porta a una diminuzione della disponibilità di nutrienti, che a sua volta riduce la produttività del fitoplancton. Questo ha un effetto a cascata sull’intera catena alimentare marina, compresi zooplancton, pesci e mammiferi marini.
  2. Pesca: Le popolazioni di pesci commercialmente importanti, come l’acciuga e la sardina, diminuiscono significativamente durante El Niño a causa della ridotta disponibilità di nutrienti. Questo può avere impatti economici devastanti per le comunità di pescatori.
  3. Biodiversità: La diminuzione della produttività primaria può portare a una riduzione della biodiversità marina, con effetti negativi su specie vulnerabili e habitat critici.

Clima e Meteorologia

  1. Modelli di Precipitazione: El Niño altera i modelli di precipitazione a livello globale. Regioni come il sud-est asiatico e l’Australia possono sperimentare siccità, mentre le coste occidentali delle Americhe possono subire precipitazioni abbondanti e inondazioni.
  2. Temperature Globali: Gli eventi di El Niño sono spesso associati a un aumento delle temperature globali medie, contribuendo al riscaldamento globale temporaneo.

Monitoraggio e Previsione di El Niño e La Niña

Sistemi di Monitoraggio

Le agenzie meteorologiche e oceanografiche di tutto il mondo monitorano costantemente le condizioni dell’Oceano Pacifico per rilevare i segnali precoci di El Niño e La Niña. Questi sistemi di monitoraggio includono:

  • Boe Oceanografiche: Reti di boe che misurano la temperatura dell’acqua, la salinità e altri parametri cruciali.
  • Satelliti: Strumenti satellitari che forniscono dati in tempo reale sulle condizioni superficiali degli oceani e dell’atmosfera.
  • Modelli Climatici: Modelli matematici che simulano le dinamiche atmosferiche e oceaniche per prevedere l’evoluzione di El Niño e La Niña.

Previsione e Preparazione

Le previsioni stagionali basate sui dati di monitoraggio permettono ai governi e alle comunità di prepararsi agli impatti di El Niño e La Niña. Misure di preparazione includono:

  • Pianificazione Agricola: Adattare le pratiche agricole per minimizzare le perdite di raccolto.
  • Gestione delle Risorse Idriche: Implementare strategie per conservare e gestire le risorse idriche durante periodi di siccità o piogge abbondanti.
  • Piani di Emergenza: Sviluppare piani di emergenza per rispondere a disastri naturali come inondazioni, uragani e incendi.

El Niño e La Niña sono fenomeni climatici di grande importanza che influenzano il clima globale e hanno impatti significativi su ecosistemi, economie e società. Comprendere le cause e gli effetti di questi eventi è essenziale per sviluppare strategie di adattamento e mitigazione. Monitoraggio costante, ricerca scientifica e preparazione efficace possono aiutare a ridurre i rischi associati a questi fenomeni naturali.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini