Anellidi

dscn1863
Anellidi
Marcello Guadagnino

Serpulidi Spirobranchus triqueter e Spirobranchus lamarcki

I Serpulidi sono una famiglia di Anellidi Policheti Canalipalpati Sabellidi, caratterizzati dalla loro abitudine di vivere in tubi calcarei saldamente aderenti alle rocce. Questi vermi presentano cirri dorsali e ventrali toracici che si trasformano in due membrane, e dispongono di un opercolo corneo o calcareo con cui chiudono il tubo quando si ritirano al suo interno. Questa caratteristica anatomicamente distintiva contribuisce alla loro capacità di mantenere una protezione sicura all’interno del tubo, garantendo al contempo la stabilità del loro habitat sulla superficie rocciosa. I serpulidi si trovano fino a una profondità di 70 metri, su vari substrati duri

Leggi Tutto »
Spirografo
Anellidi
Marcello Guadagnino

Lo spirografo – Sabella spallanzanii

Dove vive lo spirografo Lo spirografo si trova dalla superficie fino a 40 m di profondità. È ampiamente presente nella Manica, nell’Atlantico e nel Mediterraneo.Nel 1965, fu accidentalmente introdotto in Australia nel sud-est, probabilmente dall’acqua di zavorra di una nave. Da allora ha colonizzato tutte le fredde coste temperate dell’Australia meridionale e la Tasmania. Oggi lo spirografo è stato osservato anche in Nuova Zelanda, Giava (Indonesia) e Brasile. Questo verme  marino (anellide sedentario) è una specie bentonica sessile che vive in un tubo attaccato al fondo. Colonizza fondali rocciosi scarsamente illuminati ma anche fondali molli, sabbie e limi nelle aree portuali con

Leggi Tutto »
vermocane
Anellidi
Marcello Guadagnino

Il Vermocane o verme di fuoco

Il vermocane, dal nome scientifico di Hermodice carunculata è un polichete, un verme marino conosciuto anche con il nome di verme di fuoco o verme cane. Sembra che il nome derivi dal fatto che gli antichi greci li descrivevano come animali con due sembianze, poteva infatti essere un cane che strisciava senza le zampe o semplicemente un verme infernale che abbaiava. Il vermocane, sebbene sia una specie Mediterranea pian piano si sta spostando sempre piu’ verso nord, tanto da essere stato segnalato nella costa della Francia del Sud. In Italia e specialmente in Sicilia e Calabria il vermocane lo trova facilmente su bassi fondali.

Leggi Tutto »

Gli anellidi marini, appartenenti al phylum Annelida, costituiscono una vasta e diversificata classe di vermi segmentati che popolano gli ambienti acquatici marini. Caratterizzati dalla presenza di metameri, segmenti ripetuti che compongono il corpo, questi organismi manifestano una notevole adattabilità a una gamma di habitat marini, che va dai fondali sabbiosi a quelli rocciosi. Dotati di setae, piccole strutture rigide che facilitano la locomozione e l’ancoraggio al substrato, gli anellidi marini svolgono un ruolo ecologico cruciale nei vari ecosistemi marini. La loro biologia varia ampiamente, con alcune specie che vivono in gallerie scavate nel sedimento, mentre altre si spostano liberamente sul fondale marino. La diversità morfologica e comportamentale degli anellidi marini riflette la complessità di questo gruppo di organismi che contribuisce in modo significativo alla ricchezza della vita marina.