L’anguilla

Il Giornale dei MARINAI I pesci del MediterraneoL’anguilla
1
(1)

Le anguille (Anguilla anguilla) sono dei misteriosi viaggiatori. Ad oggi ancora non si hanno dati certi sul luogo di nidificazione delle anguille, ciò che è certo è le larve cominciano a svilupparsi tra le acque del Mar dei Sargassi.

Le larve delle anguille (leptocefali) vengono trasportate dalla corrente del golfo per raggiungere le sponde meridionali dall’Europa all’inizio dell’inverno e quelli dall’Europa settentrionale tra la primavera e l’estate. Una volta sottocosta cercano gli estuari dei fiumi dove compiono una prima mutazione prima di risalire i fiumi trasformandosi in cieche.

Le anguille trascorrono una lunga parte della loro vita nelle acque dei fiumi. Alla fine del loro periodo di crescita, una volta maturate nei corsi di acqua dolce l’anguilla compie un’ennesima trasformazione cambiando colore (la pancia diventa bianca, la schiena si scurisce, gli occhi aumentano di volume). A questo punto sono pronte per intraprendere il viaggio di ritorno verso la riproduzione da qualche parte nell’Atlantico occidentale.

Ad ogni stadio, l’anguilla è preso di mira dai pescatori: anguilla cieca, anguilla di fiume e anguille di mare sono destinate a mercati diversi.

Vicina all’estinzione

Lo stock europeo dell’anguilla è attualmente ai minimi storici. La specie è prossima all’estinzione.

La percentuale di anguille cieche che risalgono i fiumi è stimata al centesimo di quello che era negli anni ’70.

Ci sono molte ragioni per il calo delle popolazioni di anguille: sovrasfruttamento, pesca illegale, bracconaggio intensivo, perdita di habitat, degrado della qualità dell’acqua (inquinamento chimico) e sviluppo dei corsi d’acqua (dighe) …

Anche i fattori come variazioni di temperatura e di corrente sarebbero sfavorevoli allo sviluppo degli stock. L’allerta è stata data diversi anni fa dal CIEM, che raccomanda di ridurre la pesca dell’anguilla.

Nell’ottobre 2003 la Commissione Europea ha pubblicato un piano d’azione per il ripristino dello stock. Le misure di questo piano includono restrizioni della pesca e ripristino di habitat e dei percorsi di migrazione. Nel settembre 2007, il Consiglio dei ministri dell’UE ha approvato un regolamento istituendo misure per ricostituire lo stock di anguille.

Morfologia

Le anguille femmine possono raggiungere 1 m di lunghezza e pesare più di 3 kg. Raggiungono la loro maturità sessuale tra 12 e 15 anni. Gli individui maschi sono più piccoli: misurano tra 30 e 50 cm e pesano circa 1,5 kg. Raggiungono la maturità sessuale tra 8 e 10 anni.

L’anguilla è elencata nel secondo Allegato della CITES (Convenzione sul commercio specie internazionali di flora e fauna selvatiche minacciato di estinzione).

Il mercato delle cieche

Le anguille cieche hanno una forte domanda nei paesi spagnoli ed asiatici. Il mercato nero riesce a vendere le cieche sino a 4000 euro al Kg in Asia.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 1 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Il granchio fantasma – Ocypode cursor
4 (2) Il granchio fantasma – Ocypode cursor è un piccolo granchio delle dimensioni massime
idrofono Monitoraggio acustico dei mammiferi marini
4 (1) I mammiferi marini, in particolare i membri dei due ordini Pinnipedi (foche) e
delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (6) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino