CONDIVIDI
Il golfo di Guascogna


Il golfo di Guascogna e’ una porzione semichiusa dell’Atlantico nord-orientale che contiene una estesa sezione della piattaforma continentale.

Di conseguenza il golfo è relativamente poco profondo e questo fattore, sommato all’azione dei venti da ovest, che trasportano onde che hanno attraversato gran parte dell’Atlantico, rende spesso le sue acque tempestose ed agitate, responsabili nei secoli passati di molti naufragi. Gli schemi circolatori del golfo di Guascogna sono quasi interamente legati alle stagioni. Da ottobre a marzo, durante la stagione invernale, lungo il pendio della piattaforma continentale scorre una corrente stagionale: si tratta della corrente Navidad (un po come per il Nino, è detta così perchè passa nel periodo di natale), che viaggia in direzione est lungo la costa settentrionale della Spagna ed è una estensione della Controcorrente del Portogallo, che si dirige verso Nord.

Biarritz golfo di guascogna - Il golfo di Guascogna
Il golfo della Guascogna

Quando la corrente incontra le irregolarità del pendio continentale, per esempio il canyon di Santander, genera vortici e meandri e formazioni isolate di acqua calda.

I numero del golfo di Guascogna

SI estende per un’area di 223.000 Kmq. Ha una profondità media di 2.400 m ed una profondità massima di 4735 metri. La larghezza del golfo è esattamente di 550 Km e lunghezza invece di 510 Km.

I naufragi nel golfo di Guascogna

naufragio nel golfo della guascogna - Il golfo di Guascogna
Un dipinto di un naufragio dinanzi a Biarritz

Nonostante i moderni strumenti di navigazione e l’accuratezza delle previsioni metereologiche, il golfo della Guascogna continua ad essere teatro di naufragi. Le tempeste si registrano durante tutto l’anno, ma nei mesi invernali sono più violente perchè i venti da ovest agitano le acque e riempiono il mare di spaventosi gorghi ribollenti.

Le onde del Golfo possono raggiungere nel periodo di massima intensità anche gli 11 metri. La tempestosità del golfo è dovuta alla sua collocazione lungo il percorso delle depressioni nord-atlantiche che si originano nell’Atlantico sub-tropicale e viaggiano in direzione est. Le onde sono comunque molto apprezzate dai surfisti.

Lo squalo smeriglio del golfo di Guascogna

squalo smeriglio 700x281 - Il golfo di Guascogna
Uno squalo smeriglio. Credit: http://www.discovery.com

Gli squali smeriglio (Lamna nasus) sono gli squali più presenti nel golfo. Nonostante la pesca eccessiva nei passati decenni abbia drasticamente diminuito le popolazioni. La specie compare tra quelle considerate vulnerabili dalla IUCN.

La sula

la sula del golfo di guascogna 600x400 - Il golfo di Guascogna
Una sula

La sula bassana (Morus bassanus) è il più grande uccello dell’Atlantico settentrionale, con un’apertura alare che può raggiungere i due metri. Gli adulti si trovano nel Golfo di Guascogna ma l’area riproduttiva è molto più a nord.

1 COMMENTO

  1. Ho in programma di partire da La Rochelle per le Baleari a fine marzo. Attraversero’, quindi, il Golfo della Guascogna verso il 29/30 marzo con un catamarano di 43 piedi. Qualcuno ha già fatto questa rotta in quella parte dell’anno? Avete notizie o informazioni utili?

LASCIA UN COMMENTO