Come pescare il gronco

Il Giornale dei MARINAI Pesca sportivaCome pescare il gronco
0
(0)

Come pescare il gronco: luoghi, tecniche e strategie

Il gronco è un pesce dal corpo fusiforme, maestoso e potente che sferra attacchi alla preda velocissimi sfruttando il buio delle tenebre.

Un suo morso puo’ recidere in due un pesce, ma spesso preferisce non perdere nulla ed ingoiare il suo pasto per intero. Lo scoviamo tra rocce e relitti, dove passa nascosto le ore di luce per poi andare a predare alle prime ore del buio. Dotato di una forte mascella e di tanti denti, questo pesce si ciba prevalentemente di molluschi e pesci.

Naturalmente una battuta per pescare il gronco deve affrontata principalmente di notte, quando il pesce esce dal suo rifugio. Le tecniche per catturalo sono molto simili, dipende soltanto da dove lo si insedia.

Come pescare il gronco dalla barca

Per la pescare il gronco dalla barca è utile munirsi di un buon ecoscandaglio ed andare a cercare punti prossimi a relitti o a zone rocciose dove sappiamo che si possono trovare anfratto o cunicoli.

L’unico elemento da non tralasciare è la robustezza delle attrezzature; questi pesci possono raggiungere anche i 2/3 metri di lunghezza ed arrivare a pesare anche 30 kg per cui una canna da bolentino potrebbe essere non adatta alla cattura di questo pesce.

Un solido e robusto terminale per la cattura del gronco deve essere essenziale. Il terminale deve  essere composto da un filo d’acciaio dello  lungo circa 50 centimetri e armato con amo Mustad.irlandese azzurro del numero 2/0 – 3/0. E’ utile rivestire il terminale con un tubicino di plastica per evitare che il gronco una volta ferrato, appena comincia a girarsi attorno al suo asse potrebbe lacerare il terminale sfregandolo contro le rocce.
Di grande importanza a questo punto diventa la girella che deve essere robusta e resistere alle torsioni.

Naturalmente anche il mulinello deve essere in condizione da poter recuperare una preda che non finirà di lottare sino a quando non sarà issato in barca.

L’esca da utilizzare per pescare il gronco

Non formalizzatevi troppo sulla scelta delle esche, un predatore del genere si getta a capofitto su tutto ciò che è commestibile, quindi sgombri, sardine e calamari sono apprezzatissimi.

*Una volta che il pesce abbocca comincia a ruotare attorno al suo asse e può facilmente liberarsi dall’amo.

https://www.youtube.com/watch?v=_MPHPgJmH9g

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto