CONDIVIDI


L’olio di pesce è una grande fonte di Omega-3. In particolare l’olio di pesce contiene una grande quantità di PUFA n-3 ovvero acidi grassi polinsaturi come l’acido eicosapentaenoico conosciuti come grassi EPA ed acidi Docosaesaenoico DHA.

Entrambi sono acidi grassi essenziali che vengono sintetizzati dal nostro corpo ingerendo un Omega-3. I grassi Omega 3 oltre al pesce possiamo ritrovarli nelle noci, nei semi di lino,  ma è nel pesce che ne troviamo una grande fonte. Sgombri, salmone, tonno, sardine e pesce azzurro, acciughe e nel nasello.

Omega 3 in età avanzata

olio di pesce omega 3Con il passare del tempo il nostro corpo ha bisogno di omega-3 a causa di una riduzione della capacità di convertire gli enzimi. Per questo motivo è consigliato mangiare pesce almeno 2/3 volte a settimana. Il pesce azzurro in particolare nutrendosi di fitoplancton  riesce ad immagazzinare omega-3 nei tessuti. Sebbene anche grandi pelagici come tonno e pesce se sono ricchi si sconsiglia di mangiarli dato che oltre agli acidi Omega-3 questi grandi pesci accumulano mercurio che puo’ essere nocivo per la salute. I grandi pelagici essendo a capo delle reti trofiche , a causa di un effetto detto bio-magnificazione, accumulano nei tessuti altre sostanze tossiche come pesticidi o diossina. Ad esempio nei pesci provenienti da allevamento ittici questi tassi sono piu’ concentraci dato che le gabbie spesso ristrette non permettono ai pesci di muoversi velocemente e di eliminare le tossine. Gli oli di pesce da preferire sono quelli di salmone, pesci azzurri di piccola taglia e di merluzzo. L’olio di fegato di merluzzo ne è un esempio. Conosciuto da secoli, l’olio di fegato di merluzzo veniva usato per combattere malattie come il rachitismo. Oggi lo si trova ancora sul mercato per combattere problemi di colesterolo e trigliceridi alti, pressione alta o anche il diabete.

Perchè preferire l’olio di pesce

L’olio di pesce secondo diversi studi e ricerche possiede delle capacità importanti tra le quali: antinfiammatorie, antiossidanti, neuroprotettive, antiallergiche e cardioprotettive.

Un integratore e non una medicina

L’olio di pesce è un integratore e non una medicina. Utilizzato anche dagli sportivi, l’olio di pesce aiuta a mantenere il corpo in buona salute prevenendo alcuni acciacchi della vecchiaia.

A cosa servono gli omega-3

In pratica è un aiuto al nostro corpo. L’assunzione di olio di pesce può aiutare a ridurre aritmie cardiache, ridurre processi d’invecchiamento cellulare e insorgenza di malattie cardiovascolari.

Omega-3 ed invecchiamento

L’olio di pesce aiuta a rallentare l’invecchiamento cognitivo aiutando soprattutto sui fattori regolatori della memoria. Aiuta ancora le articolazioni e protegge l’intestino da danni provocati dallo stress o dall’ernia iatale come l’infiammazione esofagea, morbo di Crohn o ulcere dello stomaco.

Omega 3 Fish Oil in capsule AAVALABS

La scelta dell’integratore alimentare non è semplice e non basta il passaparola degli amici o di conoscenti. Un buon prodotto su cui poter fare affidamento è sicuramente l’olio di pesce prodotto dalla AAVALABS.  E’ venduto in confezione da 2000 mg da 120 capsule in gelatina . Prodotto in Europa è assolutamente Gluten Free senza OGM e senza tossine ne mercurio.

Informazioni di sicurezza

L’olio di pesce è un integratore e per tanto non deve essere un sostituto del pesce azzurro. Si consiglia di associarlo invece ad una dieta di tipo mediterraneo. Il consiglio di mangiare pesce azzurro almeno 2/3 volte a settimana. Rispettate le indicazione fornite dal produttore.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO