Il polpo, octopus vulgaris

Il polpo octopus vulgaris

Il polpo (e non polipo come si usa spesso dire) e’ un cefalopode di grande interesse commerciale. Un essere intelligente dotato di una grande memoria.

Il polpo comune ha un corpo molle e allungato, con un capo prominente e otto braccia provviste di ventose. Il mantello, la parte superiore del corpo, è ricoperto da una pelle liscia e cerosa. Le braccia sono dotate di muscoli molto potenti e possono essere utilizzate per catturare le prede, afferrarsi e nuotare.

Il polpo comune è un animale solitario e attivo durante la notte. È un predatore opportunista e si nutre di una varietà di animali, tra cui pesci, crostacei e molluschi.

Il polpo comune è anche un abile mimetizzante. È in grado di cambiare colore e forma per adattarsi all’ambiente circostante. Questo comportamento gli permette di nascondersi dai predatori e di avvicinarsi alle prede.

Il polpo comune è una specie ovipara. La femmina depone le uova in una tana che ha costruito sul fondo del mare. Le uova vengono incubate dalla femmina per circa 2 mesi. Dopo la schiusa, le larve di polpo vengono trasportate dalla corrente oceanica per diversi mesi.

Il termine polpo ha origine dal latino pōlypus, da una forma greca dorica πώλυπους (pṓlypous) o πωλύπους (pōlýpous), in atticoπολύπους (polýpous), probabilmente da πολύς (polýs), “molto”, e πούς, (póus), “piede”, quindi “dai molti piedi”. Il termine piovra deriva da pieuvre, forma dialettale normanna derivante dal latino pōlypus.

Nome scientifico del polpo

Octopus vulgaris (Cuvier, 1797)

Nome volgare: polpo (ita), folpo (Veneto), tolbo, tulbo, fulvo (Abruzzo), lèmbeto, purpurizzi, mandurlicchi (piccoli polpi), vurpe (Puglia), purpu (Siclia), pruppuero, pruppu i terra (Sardegna), octopus (Inglese), pieuvre, pulpe (Francese), pulpo (Spagnolo), krake, gemeinem seepolyp (Tedesco), chtapodi (Greco).

Caratteristiche del polpo

il polpo è un cefalopode con testa globulosa ben distinta dal resto del corpo che è costituito da 8 tentacoli con due file di ventose. Gli occhi del polpo sono molto sviluppati posizionati lateralmente. Da uno dei lati e sotto l’occhio si vede sporgere l’imbuto. La bocca si trova al centro degli 8 tentacoli. I grandi esemplari, ormai rari perché la pesca eccessiva non permette loro di crescere, raggiungevano i tre metri di lunghezza. Mediamente le dimensioni si aggirano sui 50 cm. Nello spessore del mantello alloggia il residuo della conchiglia. Vive nelle fessure delle rocce ma anche su fondali detritici-sabbiosi.

Impara ed apprende

Forse non sai che: il polpo compare nel famoso emblema a mosaico di Pompei.

Il polpo è considerato uno degli invertebrati più intelligenti. E’ stato dimostrato che il polpo comune ha le capacità di apprendere se sottoposto a test di apprendimento per associazione e osservando gli altri esemplari della specie. Questa capacità era solamente stata dimostrata nei mammiferi. Quest’ultima evidenza è alquanto sorprendente, poiché, essendo il polpo un animale fortemente solitario, sembrerebbe inspiegabile un comportamento simile, tipico di animali con rapporti sociali

DIFFUSIONE: presente in tutto il Mar Mediterraneo e nell’oceano Atlantico, non più comune come un tempo, quando abbondava durante le “annate da polpi”

SPECIE SIMILI: Octopus macropus (Risso, 1810)PESCA: viene pescato tutto l’anno con la polpara, fiocina, nassa e tremaglio. Se i tentacoli e il corpo presentano una colorazione violacea si consiglia di non consumarlo.

Polpo comune: riproduzione

Il polpo comune (Octopus vulgaris) si riproduce attraverso un processo complesso che coinvolge la maturazione sessuale, l’accoppiamento e la deposizione delle uova. Ecco una panoramica del processo di riproduzione del polpo comune:

  1. Maturazione sessuale: I polpi raggiungono la maturità sessuale in genere dopo circa 1-2 anni di vita, ma il tempo esatto può variare a seconda delle condizioni ambientali, delle risorse alimentari e di altri fattori. Durante il periodo di maturazione, le gonadi (organi riproduttivi) dei polpi si sviluppano.
  2. Accoppiamento: Il polpo comune è un animale solitario, quindi l’accoppiamento avviene solo quando due individui si incontrano per motivi riproduttivi. Durante l’accoppiamento, il maschio trasferisce uno spermatoforo alla femmina. Questo spermatoforo contiene lo sperma necessario per fertilizzare le uova.
  3. Deposizione delle uova: Dopo l’accoppiamento, la femmina depone le uova in un rifugio sicuro. Generalmente, questo rifugio è un nascondiglio tra le rocce o in una tana scavata dalla stessa femmina. La femmina protegge le uova e le pulisce regolarmente per garantire una buona ossigenazione e per prevenire l’accumulo di detriti o batteri.
  4. Cura delle uova: La femmina depone un gran numero di uova (in genere migliaia) e le sorveglia attentamente. Durante questo periodo, la femmina smette di nutrirsi e si dedica completamente alla cura delle uova. Questo stadio è noto come la fase di “morte programmata,” poiché la femmina non sopravviverà oltre la deposizione delle uova e la cura dei piccoli.
  5. Schiusa: Dopo un periodo di incubazione, che può variare in base alla temperatura e ad altri fattori ambientali, le uova si schiudono e rilasciano i piccoli . Questi polpetti sono piccoli e vulnerabili e devono affrontare numerosi pericoli in mare aperto.

Dopo la schiusa, i piccoli sono lasciati a loro stessi e devono affrontare una serie di sfide per sopravvivere e crescere. La loro vita è caratterizzata da una crescita rapida e da un comportamento predatorio per catturare piccole prede.

È importante notare che il ciclo vitale del polpo comune è variabile e può essere influenzato da fattori come la temperatura dell’acqua, la disponibilità di cibo e altri fattori ambientali. Inoltre, la riproduzione del polpo comune è un argomento di ricerca attivo in biologia marina, e gli scienziati continuano a studiare il comportamento e la biologia di questa specie per saperne di più sulla sua ecologia riproduttiva.


Polpo-octopus-vulgaris-3

Un mollusco con 3 cuori

Il polpo ha 3 cuori, uno sistematico e due che pompano sangue ricco di anidride carbonica verso le branchie

Aristotele e l’intelligenza dei polpi

Aristotele pensava che visto che si tratta di animali privitivi fossero anche stupidi. In realtà si tratta di un animale molto intelligente e capace di orientarsi in labirinti, utilizzare utensili e risolvere piccoli enigmi come ad esempio aprire il tappo di un barattolo.

Polpi dal sangue blu

I polpi hanno sangue blu. L’Emocianina è una proteina utilizzata da alcuni artropodi e molluschi come proteina respiratoria. Si tratta di una metalloproteina contenente due atomi di rame che sono in grado di legare reversibilmente una molecola di O2. Da essa dipende il colore del sangue dei polpi

Attenti all’inchiostro

Attenti all’inchiostro. L’inchiostro dei polpi non ha il solo scopo di permettere la fuga al polpo ma puo’ anche essere nociva per il predatore. Spruzzato negli occhi provoca irritazione e difficoltà visive sino ad inibire olfatto ed altri sensi

Tags :

Share :

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest

1 commento su “Il polpo, octopus vulgaris”

Lascia un commento

Ultimi articoli

Le schede degli organismi marini