In viaggio in Corsica ad Ajaccio: città incantevole e mediterranea

Ajaccio si trova nella parte più profonda dell’omonimo golfo. Il suo nome viene dal greco Agation (buon porto) per la favorevole posizione geografica. In effetti il luogo dove sorge la città fu scelto da alcuni coloni greci focesi. Successivamente, sotto l’occupazione romana prese il nome di Adiacium e poi Ajax.

Conquistata prima dai Vandali, poi dai Longobardi, intorno all’anno Mille venne occupata dai pisani e in seguito passò ai genovesi (sotto l’autorità del Banco di San Giorgio), che nel 1492 vi costruirono una cittadella fortificata, progettata dall’architetto milanese Cristoforo de Gandino, e la popolarono di cento famiglie della Lunigiana, tra cui i Buonaparte, che arrivarono ad Ajaccio nel 1510. In seguito si ingrandì anche grazie all’afflusso di abitanti provenienti dalle zone interne dell’isola.

Fu occupata una prima volta dai francesi dal 1553 al 1559 e restituita ai genovesi con la pace di Cateau-Cambrésis. Nel Settecento divenne una roccaforte degli indipendentisti di Pasquale Paoli, ma nel 1768 fu occupata dai francesi in seguito al Trattato di Versailles. Nel 1769 vi nacque il suo cittadino più illustre: Napoleone Bonaparte. Dal 1793 al 1796 fu parte del regno anglo-corso di Pasquale Paoli, per ritornare definitivamente alla Francia nel 1796.

Ajaccio è caratterizzata da ampi viali lungo i quali le boutique si alternano alle caffetterie – è un vero piacere passeggiare per le strade di questa città; ma Ajaccio offre anche altro….

La cittadella di Ajaccio,

La cittadella di Ajaccio risale al 1553 e con la sua posizione rialzata offre una splendida vista sul mare. Essendo la cittadella zona militare, per molto tempo veniva aperta al pubblico solo una volta l’anno;

Cattedrale di Ajaccio

La cattedrale “Notre Dame de la Misericorde” è stata costruita tra il 1587 e il 1593. La cattedrale è stata realizzata in stile rinascimentale, nonostante la sua cupola e la sua pianta presentino caratteristiche del periodo bizantino.

Spiaggia Saint François

La spiaggia pubblica Saint François invita ai bagni e al relax; chi ama allontanarsi dalla spiaggia nuotando, dovrebbe comunque fare attenzione al passaggio delle barche, che in questa zona non mancano. La spiaggia Saint François confina con un Boulevard molto animato, ideale per delle piacevoli passeggiate.

Centro storico di Ajaccio

Nel centro storico di Ajaccio, oltre a visitare i diversi luoghi d’interesse, dalla cittadella alla casa natale di Napoleone, è molto piacevole passeggiare per le vie costellate da numerosi caffetterie, ristoranti e piccoli negozietti.

Torre di difesa di Ajaccio

La torre di Ajaccio è stata costruita nel 1550 dai genovesi, che fondarono la città nel 1492. La torre è stata eretta sul promontorio “Pointe de la Parata” dove sfida i venti e le onde. “Pointe de la Parata” si trova circa 11 chilometri dal centro di Ajaccio.

I Porti di Ajaccio

La città di Ajaccio conta due porti, entrambi molto amati dai velisti. Il Porto Tino Rossi dispone di 260 posti di attracco e il Porto dell’Amirauté di 497 posti di attracco. Presso questi porti fanno anche scalo i traghetti provenienti dalla Francia (Marsiglia, Nizza, Toulon) e dal porto di Genova. I Porti di Ajaccio non sono importanti solo dal punto di vista turistico ma anche da quello commerciale: vi lavorano infatti molti abitanti della città.

L’arcipelago delle isole sanguinarie

Formato da quattro isole, l’arcipelago delle Isole Sanguinarie si estende davanti al Golfo di Ajaccio in Corsica. La particolarità di queste isole selvagge è quella di tingersi di rosso al tramonto, lo spettacolo naturale che qui trova uno scenario tra i più belli d’Europa.

Replica

Please enter your comment!
Please enter your name here