Triglie fritte infarinate

La frittura di triglie è un piatto tipico italiano che si prepara sia con le triglie di fango che con le triglie di scoglio.

Le triglie di fango, solitamente più piccole di quelle di scoglio vengono fritte intere dopo eviscerazione. Le triglie di scoglio, più costose e più grandi di taglia vengono invece sfilettate ed infarinate.

Vedi la differenza tra triglia di scoglio e triglia di fango

Ingredienti per la frittura di triglie per 4/6 persone

triglie-infarinate-e-fritte-dsadsad Triglie fritte infarinate1Kg di triglie, 200 grammi di farina, 1 litro di olio di semi di arachidi o di olio d’oliva. Sale.

In questo caso ho utilizzato le triglie di scoglio acquistate direttamente dal pescatore in porto. Le triglie erano belle grosse ed avevano ancora un colore vivo.

Una volta in cucina ho eviscerato e triglie, eliminando la testa e la coda e sfilettate con un coltello a lama piatta. Dopodiché in un recipiente ho aggiunto la farina tipo 00 ed un pizzico di sale. Ho asciugato i filetti su della carta  assorbente e dopodiché li ho passati nella farina su entrambi i lati.

triglie-infarinate-e-fritte-sssssssss Triglie fritte infarinateA parte, in una padella antiaderente ho messo 1 litro di olio a bollire. Come forse saprete la temperatura dell’olio ottimale per la frittura é tra i 160 ed i 170 gradi. Se avete un termometro da cucina é bene misurare la temperatura per evitare che le triglie si cucino troppo o restino crude all’interno. In ogni caso la frittura deve essere piuttosto rapida. In linea di massima ¾ minuti di frittura dovrebbero bastare per avere un colore dorato ed una testura croccante.

Dopo aver fritto le triglie fatele riposare alcuni minuti sulla carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Servite con un limone tagliato per accompagnare il pece fritto.


Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *