Bavosa pavone


La bavosa pavone o bavosa pavonina é un blennide dal corpo appiattito lateralmente caratterizzata da un disegno circolare blu o rosa posto proprio sopra l’occhio del pesce. Il colore della bavosa pavone puo’ andare dal beige al bruno con linee verticali che si trasformano in piccoli puntini verso la coda.
La bavosa pavone vive il Mediterraneo et in Atlantico, in particolare nel mare del Nord e nel canale della Manica. Questo pesce vive in acque poco profonde, in particolare in zone di transizione come le lagune. Frequenta ambienti rocciosi o sabbiosi tra sassi e vegetazione. Cerca buchi nella roccia o conchiglie di molluschi vuote per nascondersi.

la-bavosa-pavonina La bavosa pavoneCome tutte le bavose, la bavosa pavonina ha una sola pinna dorsale. Il corpo è molto compresso lateralmente, con una lunghezza massima di 13 cm.
La livrea più comune è da beige a marrone verdastro, a volte anche gialla. Dietro l’occhio è presente un ocello scuro, orlato d’azzurro. Il maschio nel periodo riproduttivo presenta tonalità giallo o arancio.
La bavosa pavone ha una sorta di tentacolo posizionato sopra l’occhio poco visibile ad occhio nudo.
La pinna anale ha una lunghezza superiore alla metà del corpo. La caudale è arrotondata.
Il dimorfismo sessuale è importante, con le femmine scure e i maschi dai colori vivaci con una cresta cefalica che presenta una gibbosità prominente.

Specie simili

La bavosa basilisca (Salaria basilisca) é molto simile alla S. pavo. Manca pero l’ocello colorato dietro l’occhio rimpiazzato da delle linee verticali.

Alimentazione

Salaria-Pavo La bavosa pavoneLa bavosa pavone si nutre di piccoli crostacei nelle ore mattutine e serali. Cacciano anche piccoli molluschi, uova di pesci, avannotti e piccole ofiure.
La riproduzione

La bavosa pavone è un pesce oviparo. Pone le uova una volta ogni anno verso inizio estate.

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui