La trina di mare


La trina di mare o merletto di nettuno è un briozoo che vive in Mediterraneo ed in Atlantico Orientale.

Reteporella grimaldii è una specie sciafila, ama infatti poca luce. La si trova all’interno di grotte, anfratti o nelle zone in ombra di grandi rocce sommerse. Vive tra i 15 ed i 60 metri di profondità su substrati che ne permettono la crescita su 3 dimensioni. Essendo una specie molto fragile la trina di mare vive spesso nascosta alle forti correnti.

L’intera colonia di trine di mare forma una sorta di rosa composta da fini lamelle ondulate e reticolate come se fosse un vero e proprio merletto ricamato. Il colore varia dal salmone al rosato, arancio. Quando l’animale muore, si sbianca rapidamente e si ricopre di alghe verdi.
Le dimensioni della colonia possono raggiungere da 10 a 20 centimetri .

L’alimentazione della Trina di mare

Reteporella-grimaldii-conosciuta-comunemente-come-trina-di-mare-è-un-briozoo-della-famiglia-Reteporidae. La trina di mare (Reteporella grimaldii)Come con tutti i briozoi, la trina di mare si nutre di fitoplancton (in particolare batterie ed alghe diatomee) che cattura grazie a piccoli tentacoli detti lophophore.
*Le diatomee (alghe unicellulari) e i batteri sono alla base della dieta di questo tipo di briozoi.

La riproduzione della Trina di mare

La sua crescita è dovuta al germogliamento periferico di nuovi zoeti. La riproduzione è sessuale e la colonia è ermafrodita. Le larve, dopo una breve vita nella colonna d’acqua, la si depositano su un substrato adatto alla crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui