• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Curiosità sul mare
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:14 Dicembre 2022

Era il 18 settembra del 1979. Il compianto pescatore di Gallipoli Pompeo Alessandrelli ed i suoi figli rimorchiarono in porto quella che si rivelò poi una cattura eccezionale. Uno squalo bianco da 6.2m, il più grande mai pescato in Italia.

Il pescatore ha raccontato la sua avventura con il grande pesce.

Stavamo tirando le reti quando le sentiamo pesanti, pensammo aver preso un masso o qualcosa del genere, raccontava Alessandrelli ai giornali dell’epoca. Ma ci rendemmo subito conto che non si trattava di qualcosa di inanimato ma bensì di uno grande squalo, ancora in vita che si dimenava tra le reti per liberarsi e scappare. Non avevamo altra soluzione che quella di provare a trascinare lo squalo in porto per liberarlo dalle reti con l’aiuto di altri pescatori, sperando che il grande pesce sopravvivesse al tragitto. Provammo a legarlo alla prua in qualche modo mettendo la prua verso il porto. Mettemmo circa un’ora per arrivare in banchina.

Fu solamente grazie ad una gru che lo squalo fu issato e posato sulla banchina. Fu in quel momento che lo squalo mori dopo aver resistito probabilmente tutta la notte intrappolato tra le reti. All’ improvviso lui diede un ultimo scatto. Tirò dritto e si schiantò con la testa sul muro.

Gallipoli-1979-squalo bianco

Nel referto stilato dai veterinari dell’epoca si legge che nello stomaco furono rinvenuti due stivali in gomma, della stessa misura.

Lo squalo misurava 6.2m e pesava ben 1.7 tonnellate, era un maschio.

Come per lo squalo bianco catturato a Favignana nell’87, si trattò si una cattura accidanteale, non voluta, dove si tentò di slavare l’animale senza però alcun risultato.

Oggi gli squali bianchi sono protetti dal CITES perché a rischio estinzione, la speranza è che sempre meno di questi grandi predatori rimangano vittime di reti o palamiti.

Credit immagine : http://sharkalley.blogspot.com/

Riferimenti : OF THE LARGEST CREAT WHITE SHARKS, CARCHARODON CARCHARIAS (LINNAEUS, 1758), CAPTURED IN THE MEDITERRANEAN

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento