CONDIVIDI
mare e oceani


La formazione del Mare e degli oceani

Il mare e l’oceano sono la fonte della vita del pianeta terra. Fu nell’acqua infatti che si svilupparono le prime forme di vita. Ma come si sono formati i mari e gli oceani ? Quale è la teoria piu’ accreditata ?

Le acque salate ricoprono all’incirca i 2/3 del nostro pianeta ma in origina la terra era un pianeta arido senza acqua e forme di vita. Fu proprio l’acqua a dare le vita ai primi organismi unicellulari che poi si evolsero per dare vita agli organismi pluricellulari.  La terra, un tempo una palla di fuoco cominciò a raffreddarsi formando degli accumuli di vapore fatto essenzialmente da idrogeno e da ossigeno presente all’interno di minerali. Il legame di due particelle di idrogeno e di ossigeno diede origine all’acqua che si riversò sulla terra formando dapprima corsi d’acqua, laghi, mari ed infine oceani. Le depressioni più’ profonde cominciarono subito a riempirsi di acqua dando cosi origine a queste enormi distese di acqua che separano i continenti del pianeta. I mari e gli oceani a differenza delle acque interne sono ricche di sali minerali ricche in sali (cloruro di sodio e di potassio), fatta eccezione per il Mar Morto.

Nacquero’ cosi mari ed oceani, acque in costante movimento mosse da venti e da correnti profonde dovute a differenze di densità, temperature o anche salinità. Influenzate dalla luna le acque del mare e degli oceani risentono dell’effetto magnetico della luna dando vita alle maree alte e basse.

La teoria del bombardamento cometario

Una delle teorie che sino al 2007 era tra le piu’ accreditate era quella del bombardamento delle comete, ovvero che furono le comete (ricche di acqua alla stato solido) a trasportare il liquido sino alla stratosfera della terra. Questa teoria però venne abbandonata quando due studi del Tokyo Institute of Technology e dell’Università di Bonn ipotizzarono che l’acqua si sia formata dalla reazione tra Ossigeno ed Idrogeno presenti nelle rocce della terra. Questa teoria per quanto veritiera aveva poneva però una domanda: da dove arrivava l’ossigeno se sulla terra non vi era alcuna forma di vita ? Secondo Ballhaus dell’Università di Bonn l’ossigeno era presente  nella Majorite, un minerale che disgregandosi rilascio’ l’ossigeno primordiale interagendo con l’idrogeno dell’Atmosfera.

Il Mediterraneo un grande lago che ha rischiato di scomparire

Il Mar Mediterraneo durante il Messiniano si è prosciugato. Tale periodo chiamato crisi di salinità del Mediterraneo avvenuto oltre 5 milioni di anni fa porto’ all’evaporazione delle acque del Mar Mediterraneo a causa della chiusura dello stretto di Gibilterra. A causa delle condizioni climatiche relativamente secche, nel giro di un millennio il Mediterraneo era diventato un bacino soggetto a intensa evaporazione e quasi completamente asciutto, il cui fondo si trovava in alcune zone anche a profondità comprese tra 3 e 5 km al di sotto del livello medio degli oceani contemporanei. Sopravvivevano solamente alcuni piccoli bacini, con acqua ipersalina, simili all’attuale Mar Morto.

CONDIVIDI
PrecedenteMar Morto: perchè si chiama cosi
SuccessivoIl fenicottero rosa
Web Editor : Marcello Guadagnino. ideatore e creatore del Giornale dei Marinai, la rivista on-line dedicata al mare a 360°. Il mondo acquatico visto con gli occhi di un biologo marino.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO