Un pesce dopo essere stato congelato ad una temperatura di -35° torna a vivere a temperatura ambiente.

Il video che vi presentiamo è estremamente interessante dal punto di vista scientifico. Osservate come il pesce viene immerso ad una temperature di 35° sotto lo 0. Dopo l’immersione il pesce è rigido, congelato esattamente. Ma dopo pochi secondi il pesce torna a vivere. Magia? Pesce mutante?

Niente di magico

La spiegazione del ritorno alla vita di questo pesce sta nel metabolismo. Sono diverse le specie infatti che riescono a resistere a temperature molto basse. Vedi ad esempio il pesce ghiaccio. Molte specie infatti che vivono a basse temperature possono sopportare brevi tempi di congelamento. Tutto questo grazie alle proteine antigelo* che possono abbassare la temperatura di congelamento del sangue. Nel video effettivamente il processo di congelamento è veloce, circa 5 secondi. Questo spiega il motivo per cui il pesce ritorna in vita. Questa strategia potrebbe salvare diverse da estinzioni di massa in periodi di glaciazione. Ma evidentemente, il pesce non riuscirà a sopravvivere a lungo dopo un congelamento a quelle temperature. Il trauma è comunque letale per l’animale.

*Proteine strutturanti il ghiaccio (Ice structuring proteins, ISP) ci si riferisce a una classe di polipeptidi prodotti da alcuni vertebrati, piante, funghi e batteri che permettono la loro sopravvivenza in ambienti sottozero. Queste proteine si legano ai piccoli cristalli di ghiaccio e ne impediscono la crescita e ricristallizzazione, che altrimenti sarebbe fatale. Vi è inoltre una crescente evidenza che le AFP interagiscono con le membrane cellulari delle cellule di mammifero per proteggerli dai danni da freddo.

Vuoi votare questo post

Fai clic su una stella per votarle!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Grazie

Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile!

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui