Spigola o branzino

Spigola o branzino

376
0
CONDIVIDI
Spigola o branzino

Spigola e branzino sono due nomi per indicare lo stesso pesce, il Dicentrarchus Labrax, un pesce della famiglia dei moronidi che abita le coste dell’Italia e di tutto il Mediterraneo sino alle acque dell’Atlantico del Nord

Spigola o Branzino ?

In realtà l’origine del nome non trova una vera e propria etimologia nelle parole spigola o branzino. Il nome spigola è perlopiù utilizzato nel sud Italia dalla Toscana in giù. Alcuni testi riportano il nome branzino per indicare il maschio come per l’anguilla ed il capitone. Il nome branzino sembra provenga dai pescatori della laguna di Venezia che chiamavano questo pesce frongina caghina o dalla parola branchie (branzino, il pesce con le branchie a vista).

Il nome spigola invece potrebbe derivare da “spiga” o “spina” con riferimento alle punte dei raggi della spina dorsale

Dunque si dice spigola o branzino

Non c’è un termine volgare specifico per indicare la spigola o branzino. Si tratta dunque dello stesso pesce appartenente alla specie Dicentrarchus Labrax.

Dove vive la spigola

Specie tipicamente costiera la spigola vive in acque poco profonde in ambienti rocciosi o sabbiosi spesso vicini a foci di fiumi. Essendo una specie eurialina, la spigola o branzina riesce ad entrare nelle acque dolci dove va alla ricerca di cibo.

Le dimensioni del Branzino

La spigola o branzino pesa in media dai 2 ai 5 Kg. L’esemplare piu’ grande mai pescato e registrato raggiungeva i 12 Kg e superava il metro di lunghezza.

La differenza con la spigola maculata

Esiste infatti una specie molto simile Dicentrarchus punctatus molto simile alla spigola che presenta delle macchie nere sul corpo.

Biologia della spigola

Questo moronide vive sino a 30 anni circa. I giovani vivono in piccoli branchi invece i grandi sono solitari. Si tratta di un pesce predatore che si nutre di pesci, crostacei e molluschi. Pesce molto curioso, spesso è incuriosita dai subacquei e da tutto ciò che si muove sott’acqua.

La riproduzione della spigola

Il branzino si riproduce in inverno. Dopo essersi riuniti in gruppi le femmine depositano le uova. La riproduzione avviene una volta l’anno. Le uova sono pelagiche e galleggiano grazie ad una goccia oleosa all’interno dell’uovo. In mediterraneo la maturità sessuale è raggiunta tra i 2-4 anni di età nei maschi e tra i 5 e gli 8 anni nelle femmine. Dopo circa 3 giorni le uova si schiudono e comincia lo sviluppo larvale.

La pesca professionale della spigola

La spigola è pescata con reti da posta o con palamiti per la pesca professionale. La sua capacità di adattamento ha permesso l’allevamento intensivo di questo pesce sia in bacini off-shore che in-shore. Allevate insieme ad orate e saraghi la spigola d’allevamento è venuta al mercato al prezzo medio di 9/15 euro al chilogrammo anche se spigole provenienti da allevamenti esteri possono anche trovarsi sul banco a 7/9 euro al chilogrammo.

Le spigole selvatiche pescate in mare aperto invece sono vendute ad prezzo che oscilla tra i 25 ed i 30 euro.

La pesca sportiva della spigola

Abbiamo scritto tanto sulla pesca sportiva della spigola. Se appassionati di pesca vi rimandiamo agli articoli sulle tecniche di pesca.



NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO