La pesca con il palangaro o palamito

pesca con il palamito

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. capitan georg ha detto:

    la cosa mi sembra molto interessante anche perchè sono alle prime armi per voi posso fare ben poco salvo leggervi ci terrei molto a non avere troppe pressioni commerciali e del tutto gratuite.
    con simpatia vi saluto.
    capitan georg

  2. GIUSEPPE ha detto:

    Salve mi chiamo Giuseppe sono un dilettante ho costruito un palamito con 60 ami vorrei sapere se ci sono periodi stabiliti e ha che distanza dalla costa si può mettere Vi ringrazio anticipatamente per la risposta

    • Salve, la legge ad oggi prevede che non possono essere calati in mare piu’ di 200 ami per imbarcazione. Il palamito deve essere segnalato con apposite boe e non deve calato nei periodi estivi tra le acque antistanti spiagge o lidi. Per evitare qualsiasi problema puo’ calare il palamito ad una distanza di almeno 500 metri da spiegge , porti e wone foranee. Per il resto non ci sono altre limitazioni.
      Cordialmente
      Marcello Guadagnino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *