Home La pesca professionale Scoperto in Canada un astice con tatuaggio della Pepsi

Scoperto in Canada un astice con tatuaggio della Pepsi

946
0


Al largo del Nuovo Brunswick (Canada), alcuni pescatori fanno una scoperta sorprendente: un astice con il tatuaggio della celebre marca di bevande.

I pescatori sono rimasti increduli alla vista dell’astice pescato. Sulla chela destra infatti il crostaceo aveva tatuato il logo della Pepsi. Uno dei pescatori  ha subito riconosciuto il logo impresso sulla chela dell’animale. Era come un tatuaggioracconta Lindstrande questo non mi fa ben pensare per il futuro dei nostri mari.

Le ipotesi di questa scoperta misteriosa sono tante: secondo alcuni l’astice ha vissuto con una lattina rimasta in qualche modo “legata” alla chela del crostaceo. Ma secondo Karissa Lindstrand l’immagine impressa e’ troppo chiara e visibile e pensa ci possa essere lo zampino dell’uomo.

astice-pepsi Scoperto in Canada un astice con tatuaggio della Pepsi

In ogni caso questa scoperta rilancia l’apprensione sull’inquinamento degli oceani e la sua influenza nefasta sugli animali marini. Ogni anno sono 13 milioni le tonnellate di rifiuti che si accumulano negli oceani.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui