CONDIVIDI

Al largo del Nuovo Brunswick (Canada), alcuni pescatori fanno una scoperta sorprendente: un astice con il tatuaggio della celebre marca di bevande.

I pescatori sono rimasti increduli alla vista dell’astice pescato. Sulla chela destra infatti il crostaceo aveva tatuato il logo della Pepsi. Uno dei pescatori  ha subito riconosciuto il logo impresso sulla chela dell’animale. Era come un tatuaggioracconta Lindstrande questo non mi fa ben pensare per il futuro dei nostri mari.

Le ipotesi di questa scoperta misteriosa sono tante: secondo alcuni l’astice ha vissuto con una lattina rimasta in qualche modo “legata” alla chela del crostaceo. Ma secondo Karissa Lindstrand l’immagine impressa e’ troppo chiara e visibile e pensa ci possa essere lo zampino dell’uomo.

In ogni caso questa scoperta rilancia l’apprensione sull’inquinamento degli oceani e la sua influenza nefasta sugli animali marini. Ogni anno sono 13 milioni le tonnellate di rifiuti che si accumulano negli oceani.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO