Polignano a Mare

Il Giornale dei MARINAI ReportagePolignano a Mare
0
(0)

Polignano a Mare, un tuffo nel mare più blu.

Polinsea, questo l’antico toponimo della cittadina pugliese di origine greca, sorge su un altopiano roccioso a picco sul mare Adriatico, solcato da una profonda lama, come tante che caratterizzano il territorio della regione.

Poco distante dal capoluogo, ha sempre goduto di una posizione geografica strategica, protesa fra Oriente ed Occidente, ha rappresentato un punto d’incontro tra il mare e la terra, crocevia di popoli e  culture diverse che si sono succedute nel corso dei secoli: Arabi, Bizantini, Spagnoli e Normanni che hanno lasciato tracce indelebili del loro passaggio.

Il fenomeno carsico delinea il paesaggio della provincia di Bari fatto di lame e gravine.

La morfologia del suolo di Polignano a Mare presenta numerose grotte, alcune marine, già utilizzate in epoca preistorica per gli insediamenti umani. Alcune di esse sono visitabili solo via mare, altre hanno raggiunto un grande interesse turistico come la spettacolare Grotta Palazzese, famosa per le sue acque verdi-azzurre. Essa è costituita da due anfratti principali, una cavità di circa 30 metri di diametro e 30 metri di altezza comunica con una seconda grotta più piccola e più aperta sul mare; attraverso una scaletta è possibile affacciarsi su una balconata artificiale e godere della vista sul mare e sulla grotta; ma vanno ricordate anche la suggestiva Grotta delle Rondinelle, la grotta Ardito, la g. delle Monache, la g. Valentini e tante altre.

La famosa scalinata di Polignano a Mare

La famosa scalinata di Polignano a Mare

 

Tutta la costa a falesia rappresenta con molta probabilità la fascia superiore di una scarpata tettonica retrocessa e rimodellata dall’azione del mare e da altri processi morfo-dinamici. Da un punto di vista morfogenetico l’origine e l’età della falesia sono molto diverse da quelle delle superfici immediatamente sovrastanti, la falesia è il risultato dell’azione demolitrice del mare e dei crolli conseguenti, mentre le superfici sovrastanti sono delle forme relitte, interpretabili come dei terrazzi marini.

Ben conservato il centro storico di Polignano a Mare, attraverso un dedalo di viuzze, tra case e cortili imbiancati di calce, si giunge quasi inaspettatamente, su terrazze a strapiombo sul mare con panorami mozzafiato.

Polignano a Mare

Una barca nel porto di Polignano a mare.

A Polignano a Mare d’estate è un pullulare di turisti locali e non,  tra negozi di souvenir, locande, bar, ristoranti, atelier di artisti, mostre di pittura,  profumi di focaccia calda, di polpo arrosto o di fritture di pesce appena pescato, è facile perdersi alla ricerca dello scorcio più romantico o pittoresco da immortalare. Proprio da una di queste meravigliose terrazze si lanciano ogni estate decine e decine di tuffatori in occasione del Campionato mondiale di tuffi. Si lanciano nel blu del cielo e del mare, si librano nell’aria, gettandosi nel vuoto da un’altezza di circa 27 metri. Si tratta di uno sport estremo: “Cliff diving”, “Tuffi da grandi altezze”,  in tutto il mondo i praticanti sono pochissime decine. I migliori specialisti disputano il Campionato del Mondo che si svolge in forma itinerante.

La statua Modugno Polignano a Mare

La statua Modugno Polignano a Mare

Polignano a Mare è stata patria di artisti come Pino PascaliDomenico Modugno,  che nella sua  “Volare” ha sublimato la sua città natale per sempre.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal