• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Reportage
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:6 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:5 Luglio 2021

Una cascata sottomarina …? Sì, hai letto bene. Se sorvoli a sud-ovest Mauritius, isola vicino al Madagascar potresti assistere a un fenomeno che prende il nome di cascata sottomarina.

Un’incredibile cascata sotto i mari turchesi, un paesaggio unico e mozzafiato. Ma attenzione alle apparenze …

Quella che sembra una cascata è in realtà una caduta di sabbia che raggiunge oltre 4.000 metri di profondità fino al fondo dell’abisso, partendo da un alto altopiano costiero e trascinata fino a profondità oscure dalle correnti oceaniche.

L’isola Mauritius è nata circa 8 milioni di anni fa da eruzioni vulcaniche. L’isola si trova su uno dei più grandi altopiani sottomarini dell’Oceano Indiano, ai margini dell’altopiano.

La montagna che si può vedere dietro la cascata sottomarina è la Morne Brabant, più comunemente chiamata “Le Morne” (una parola creola che significa collina o montagna, derivante dalla deformazione del morro spagnolo). Il monte La Morne che si innalza 550 metri dal livello del mare è un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il Morne Brabant un tempo era un rifugio per schiavi in ​​fuga, che si suicidarono gettandosi dalla cima della montagna per evitare torture e schiavitù.

La montagna è circondata da una laguna ed è una famosa attrazione turistica. Vi si trova anche uno degli ultimi tre rifugi delle più rare piante al mondo, le Hibiscus fragilis. Un’altra delle piante rare che crescono solo su questo lato della montagna la Trochetia boutoniana.

Morne Brabant cascata

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento