Il doride dipinto (Felimare picta)

Il Giornale dei MARINAI I molluschi, Organismi mariniIl doride dipinto (Felimare picta)
0
(0)

Il doride dipinto (Felimare picta)è un nudibranco conosciuto anche con il nome di doride gigante.

Il nome del genere Felimare ha rimpiazzato la vecchia nomenclatura Hypselodoris dopo uno studio del 2012 condotto da Johnsone Gosliner sui Chromodorididi sul DNA mitocondriale. Le variazioni di colore e la distribuzione geografica infatti in passato la specie era separata in diverse sottospecie tra cui : Hypselodoris picta picta (Schultz in Philippi, 1836), Hypselodoris picta picta (Schultz in Philippi, 1836), Hypselodoris elegans (Cantraine, 1835), Hypselodoris webbi (d’Orbigny, 1839), Polycera webbi d’Orbigny, 1839 ed altri nomi.

Il nudibranco Doride dipinto è una specie endemica del Mediteranno. La si incontra su substrati rocciosi o tra le praterie di Posidonia Oceanica. A volte la troviamo in ambienti detritici dove va alla ricerca della spugna Dysidea fragilis o di quelle del genere Ircinia di sui si nutre. Spesso popola i relitti sino ai 50 metri di profondità.*La forma dei denti della radula, particolare per ogni specie, è un criterio importante nell’identificazione delle specie.
Il doride dipinto è il piu’ grande del Mediterraneo, puo’ infatti raggiungere i 20cm di lunghezza. Generalmente di colore giallo chiaro, il doride puo’ cambiare il colore del mantello da verde chiaro con tonalità di blu o di viola. Il mantello è cosparso di una serie di piccoli puntini e linee. I giovanili hanno 3 linee longitudinali di colore giallo marcato.
L’imponente pennacchio branchiale è pennato e presenta undici foglietti branchiali ramificati, ciascuno contrassegnato da una sottile linea gialla interna e una linea più sulla faccia esterna.
I rinofori* e il pennacchio branchiale possono ritrarsi . I rinofori sono di colore blu indaco e un anello giallo alla base di ciascun rinoforo segna la parte superiore. Ogni rinoforo ha da ventidue a trenta lamelle oblique.
Il doride si trova molto spesso in movimento, su tutti i substrati. Disturbato, la questo nudibranco contrae i rinofori ed il pennacchio branchiale e si raggomitolerà contraendo il piede muscoloso.

*Il rinoforo è un’appendice sensoriale tipica dei molluschi nudibranchi posta alla sommità del capo, con funzioni tattili e chemiorecettive.

La riproduzione del doride dipinto

Immagine Wikipedia


Questi molluschi si riproducono sessualmente e sono ovipari. I nudibranchi sono ermafroditi cioè possiedono gli organi riproduttivi di entrambi i sessi, entrambi funzionali. L’autofecondazione nei nudibranchi non è mai stata provata, quindi l’accoppiamento è necessario per lo scambio di gameti.
La larva ciliata è pelagica * (larva veliger *), darà un adulto per metamorfosi.
Specie abbastanza comune e d’interesse per la fotografia subacquea
Il doride per i suoi colori e’ di grande interesse per i fotografi subacquei.

La livrea del doride

Nel Mediterraneo, secondo alcuni scienziati, le variazioni di colore di F. picta sono dovute a una dieta diversa a seconda della regione e non a sottospecie.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal