Axolotl, il simpatico “mostro” acquatico

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

L’axolotl (Ambystoma mexicanum) è un simpatico animale acquatico endemico del lago di Xochimilco in Messico. Un animale straordinario, oggi in via d’estinzione.

Sembra uscito da un film di fantascienza. Un aspetto alieno che a tratti seduce a tratti spaventa. Eppure il piccolo animaletto non viene dallo spazio ma vive sulla terra. E forse non per molto.

L’incredibile capacità del Axolotl

Questo piccolo animale è noto per la sua straordinaria capacità di rigenerarsi. È in grado di rigenerare un occhio completamente funzionale, un  gamba o una parte del cervello. Il segreto di questo animale sembra essere la capacità neotenica, cioè di rimanere tutta vita allo stadio larvale.

Prende la forma adulta soltanto se lo richiedono le condizioni ambientali. A quel punto perde le branchie e le trasforma in polmoni, cosi può tranquillamente uscire dall’acqua e diventare un animale terrestre. Da adulto assomiglia alla salamandra tigre. Tuttavia, la sua aspettativa di vita si è drasticamente ridotta.

dati sull’axolotl

L’axolotl, oltre a essere una creatura affascinante per il suo aspetto e le sue capacità rigenerative, nasconde diverse curiosità che non tutti conoscono. Ad esempio, il suo nome deriva dal dio azteco Xolotl, il dio del fuoco e dei fulmini. Secondo la leggenda, Xolotl si trasformò in un axolotl per sfuggire alla morte, e questo conferisce all’animale un’aura quasi mitica.

Un altro fatto sorprendente riguarda il genoma dell’axolotl. Si è scoperto che il loro genoma è circa 10 volte più grande di quello umano. Questo non solo li rende un soggetto di grande interesse per gli scienziati, ma anche uno degli anfibi con il genoma più grande mai studiato. La complessità del loro DNA è legata alle loro incredibili capacità di rigenerazione, un campo che potrebbe avere importanti implicazioni per la medicina rigenerativa umana.

Parlando di colori, molti non sanno che le affascinanti varianti di axolotl che vediamo oggi, come quelli albini o leucistici (con pelle rosa e occhi neri), sono in gran parte il risultato di selezione e allevamento in cattività. In natura, gli axolotl sono generalmente di colore marrone o verde oliva, un aspetto che li aiuta a mimetizzarsi nel loro ambiente naturale, i laghi di Xochimilco e Chalco in Messico.

Questi fatti mettono in luce quanto sia straordinario l’axolotl, non solo per le sue capacità rigenerative e il suo aspetto curioso, ma anche per la sua storia leggendaria e le sue caratteristiche genetiche uniche.

axolotl

Perché l’ axolotl sta scomparendo

Il lago Xochimilco  dove vive l’axolot (in italiano a volte tradotto assolotto), è un lago balneare e famoso per i suoi giardini galleggianti. L’ecosistema è messo in pericolo dai migliaia di turisti che visitano la regione. L’animale soffre l’inquinamento agricolo, soprattutto per l’uso degli antiparassitari. A questo si aggiunge anche la presenza di pesci predatori introdotti nel 1970.

640px ambystoma mexicanum 6337857516

L’axolotl (Ambystoma mexicanum), noto anche come salamandra messicana, è una creatura straordinaria che ha affascinato scienziati e appassionati per la sua capacità unica di rigenerare parti del corpo, persino parti del cervello. Questa capacità rigenerativa è straordinaria e offre spunti di ricerca per la medicina rigenerativa e la biologia.

Di conseguenza, la popolazione è diminuita in modo allarmante, ora ci sono soltanto 0,3 Axolotl / km² nei canali del lago Xochimilco contro 1000 / km² nel 1996. L’Università Nazionale Autonoma del Messico, che ha condotto lo studio, sta adesso progettando di ripolare il lago con nuovi esemplari di axolot.
Un tempo veniva servito come prelibatezza locale finché non lo si considerò a rischio e quindi ne fu proibita la pesca. Il nome deriva dal nahuatl a’tl-xolotl, che vuol dire mostro acquatico.

ambystoma mexicanum 4

L’axolotl vive in acque dolci fredde, principalmente nei laghi e nei canali intorno a Città del Messico. Questi habitat naturali offrono le condizioni ideali per il suo sviluppo, con temperature che devono essere mantenute relativamente basse per evitare di stressare l’animale. Temperature elevate o condizioni ambientali non ideali rischiano di stressare l’axolotl, influenzando negativamente la sua salute e la sua capacità rigenerativa.

Biologia dell’axolot

L’Axolotl: il misterioso e affascinante animale che ha catturato l’immaginazione di molti appassionati di animali di tutto il mondo. Questo anfibio, noto anche come Ambystoma mexicanum, è originario del Messico ed è un rappresentante della famiglia delle salamandre.

Ciò che rende l’Axolotl unico è la sua capacità di rigenerare parti del suo corpo, come le zampe e la coda, in modo completo e perfetto. Questa caratteristica unica lo rende uno dei pochi animali in grado di rigenerare parti del corpo senza lasciare cicatrici o deformazioni.

Ma l’Axolotl è anche noto per la sua bellezza. La sua pelle è solitamente di colore marrone scuro con macchie bianche, ma ci sono anche varietà albino e nere. Il suo corpo è lungo e snello, con occhi grandi e una faccia simpatica che sembra sempre sorridente.

640px ambystoma mexicanum 6337858006

Quando l’axolotl inizia a nuotare, si muove con grazia tra le piante acquatiche. Piante galleggianti come la Lemna minor e la Pistia stratiotes forniscono ombra e rifugio, contribuendo a creare un ambiente naturale e confortevole per l’axolotl. Tuttavia, è importante che queste piante non siano troppo abbondanti o invasive, in quanto possono essere ingerite accidentalmente, causando problemi digestivi.

Un altro aspetto affascinante dell’axolotl è la sua bocca larga, che utilizza per catturare prede come piccoli pesci, vermi e insetti. Questa caratteristica, insieme ai suoi occhi neri e al corpo lungo e snello, rende l’axolotl un predatore efficiente nelle sue acque native.

Per molti appassionati di animali domestici, l’Axolotl è diventato un animale da compagnia popolare grazie alla sua natura tranquilla e alla sua facilità di cura. Tuttavia, come con qualsiasi animale, è importante conoscere le esigenze specifiche dell’Axolotl prima di portarlo a casa come animale domestico.

L’Axolotl è un animale affascinante, unico e in pericolo di estinzione. La sua capacità di rigenerazione lo rende un animale di grande interesse per la ricerca scientifica, mentre la sua bellezza lo rende un animale da compagnia popolare. Tuttavia, è importante ricordare che l’Axolotl è un animale selvatico e ha bisogno di cure e attenzioni specifiche per sopravvivere in cattività.

Purtroppo, l’axolotl trova in natura sempre meno habitat adeguati a causa dell’inquinamento, dell’urbanizzazione e della perdita di habitat. Questo ha portato a una significativa diminuzione della popolazione selvatica, rendendo la specie vulnerabile e necessitando di sforzi di conservazione per garantirne la sopravvivenza.

L’axolotl è una meraviglia della natura con caratteristiche uniche che lo rendono un soggetto di studio prezioso. Tuttavia, per preservare questa straordinaria specie, è essenziale proteggere i suoi habitat naturali e garantire condizioni di vita che devono essere ottimali per la sua sopravvivenza.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

1 commento su “Axolotl, il simpatico “mostro” acquatico”

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini