Vertice delle forze dell’ordine al Consorzio Plemmirio “Potenziare i controlli in Area Marina Protetta”

Il Giornale dei MARINAI NewsVertice delle forze dell’ordine al Consorzio Plemmirio “Potenziare i controlli in Area Marina Protetta”
0
(0)

Ha avuto luogo ieri nella sede del Consorzio Plemmirio, un incontro tra i vertici dell’Area Marina Protetta e tutte le forze dell’ordine preposte al controllo del territorio, con particolare riferimento alla costa e al mare.

Un confronto fortemente voluto dai responsabili dell’oasi marina siracusana e subito accolto dai partner istituzionali di competenza, per fare il punto della situazione in merito ad un potenziamento del monitoraggio della zona, purtroppo ancora preda di pescatori di frodo e pratiche di pesca non consentita nello specchio acqueo tutelato con decreto Ministeriale. Presenti: il presidente e il direttore dell’AMP Plemmirio, rispettivamente Sebastiano Romano e Rosalba Rizza, il comandante della Capitaneria di Porto di Siracusa Giuseppe Sciarrone, il responsabile del servizio operativo della locale Guardia Costiera, Enrico Martis, il comandante e il vicecomandante della Guardia di Finanza, Gianluca Petrone e Francesco Tiralongo, il caposervizio e responsabile polizia locale dell’Area Marina Protetta del Plemmirio Romualdo Trionfante e l’ispettore Angelo Rubino.

Sul tappeto, un maggiore coordinamento e collaborazione tra le forze dell’ordine preposte al controllo del mare, anche con l’eventuale raccordo di volontari che possano operare in sinergia con le autorità competenti, le segnalazioni giunte in area marina in merito a presunte effrazioni del regolamento vigente in materia di pesca. Tra le altre esigenze emerse nell’incontro durato tutta la mattinata, anche la messa in opera di strumenti per invitare i pescatori autorizzati al rispetto del regolamento nelle modalità di prelievo nelle zone in cui è possibile tale attività e la eventuale comunicazione della durata dell’attività sul posto, una futura riunione nella sede del Consorzio Plemmirio con i ristoratori locali al fine di sensibilizzarli all’uso corretto delle risorse ittiche in linea generale e soprattutto in concomitanza con il fermo biologico.

<<Ringraziamo tutte le forze dell’ordine preposte al controllo dell’Area Marina che hanno risposto subito al nostro invito – affermano i vertici dell’AMP Plemmirio, il presidente Romano e il direttore Rizza – giudichiamo molto produttivo il confronto tra i partner istituzionali cui spetta la competenza del monitoraggio del territorio e del mare. E’ Importante rilevare inoltre che questo incontro coincide con il completamento dei nostri lavori realizzati sulle telecamere di sicurezza, tutte ripristinate, dislocate nell’intero perimetro dell’area marina e il correlato potenziamento della sala operativa della Capitaneria di Porto.

Una nota di rilievo, che salutiamo positivamente, riguarda il fatto che è molto aumentato il livello di sensibilizzazione della gente, spesso pervengono anche nei nostri uffici segnalazioni circa la presenza di bracconieri del mare, avvistamenti di reti o di tecniche di pesca irregolari in area marina che puntualmente giriamo alle autorità competenti le quali hanno il compito di verificarle. Ben venga l’attenzione generale su un tema così importante.

Questo significa che l’importanza dell’ambiente, la preservazione del delicato equilibrio dell’ecosistema marino del mare del Plemmirio sottoposto a speciale tutela, stanno a cuore di tutti e non solo agli addetti ai lavori i quali si profondono in questa delicata missione di protezione del mare protetto come meglio possono e con i mezzi di cui dispongono>>

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Il granchio fantasma – Ocypode cursor
4 (2) Il granchio fantasma – Ocypode cursor è un piccolo granchio delle dimensioni massime
idrofono Monitoraggio acustico dei mammiferi marini
4 (1) I mammiferi marini, in particolare i membri dei due ordini Pinnipedi (foche) e
delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (6) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino