Lo spirografo – Sabella spallanzanii

Ott 3, 2020 By Marcello Guadagnino
5
(1)

Dove vive lo spirografo

Lo spirografo si trova dalla superficie fino a 40 m di profondità. È ampiamente presente nella Manica, nell’Atlantico e nel Mediterraneo.
Nel 1965, fu accidentalmente introdotto in Australia nel sud-est, probabilmente dall’acqua di zavorra di una nave. Da allora ha colonizzato tutte le fredde coste temperate dell’Australia meridionale e la Tasmania. Oggi lo spirografo è stato osservato anche in Nuova Zelanda, Giava (Indonesia) e Brasile.

Questo verme  marino (anellide sedentario) è una specie bentonica sessile che vive in un tubo attaccato al fondo. Colonizza fondali rocciosi scarsamente illuminati ma anche fondali molli, sabbie e limi nelle aree portuali con acque ricche di sostanza organica e plancton.
È spesso posizionato in aree di forte corrente.

Descrizione

Lo spirografo è un anellide che vive in un tubo morbido formato dal muco secreto dall’animale.
Il corpo è formato da segmenti (fino a 200) e non è attaccato al tubo in modo che l’animale possa uscire.
Un pennacchio di filamenti (fino a 300 setole) variegato e striato di bianco, giallo o marrone, attaccato all’articolo davanti alla bocca, esce dal tubo e si ritrae al minimo allarme.
Questo pennacchio è composto da due lobi , uno dei quali si snoda in un’elica. Il tubo e il pennacchio sono le uniche due parti visibili.
Il pennacchio brachiale a spirale che sporge dal tubo ha un ruolo respiratorio e costituisce branchie esterne. D’altra parte, questo pennacchio ha un ruolo nutritivo che intrappola le particelle in sospensione nell’acqua. 
La dimensione del tubo varia da 30 a 60 cm con un diametro compreso tra 10 e 25 mm.
Sabella spallanzanii è il più grande verme a tubo delle nostre coste.
La dimensione del pennacchio può raggiungere un diametro di 15 cm, il numero di giri del pennacchio varia con l’età, da 1 per un giovane a 6 per un verme adulto.

Specie simili

Sabella pavonina : le sabelle possono essere prese per uno spirografo; ma in questa specie il pennacchio è semplice e non è a spirale.

Alimentazione

Lo spirografo è un consumatore di particelle in sospensione. 
Ciò che è commestibile (alghe, batteri, plancton) viene ingerito, ciò che non viene escreto verso la base del tubo e poi espulso verso.

spirografo

Riproduzione

Gli spirografi hanno sessi separati. La taglia minima per gli individui maturi è 150 mm Il rapporto tra i sessi è 1: 1. Questa specie è ovipara . Gli ovociti richiedono 9 mesi di maturazione e raggiungono la dimensione di 250 μm. La fecondazione è sincrona tra gli individui, non è chiaro se sia interna al celoma della femmina o se avvenga nel suo tubo. Le femmine di grandi dimensioni possono portare sino a 50.000 uova. Le uova vengono bloccate in un muco e vengono espulse attraverso il condotto escretore quando la temperatura dell’acqua è compresa tra 11 e 14 ° C (osservata a febbraio nel Mediterraneo).
La trasformazione in larve nuotatrici troforiche ciliate è rapida (meno di 36 ore dopo l’espulsione). La vita pelagica delle larve dura circa 3 settimane, dopo questo tempo le larve si depositano sul substrato . Il tubo mucoso compare dopo una decina di giorni e raggiunge 1 mm di lunghezza dopo un mese.

È comune trovare sullo spirografo un numero di epibionti  che si attaccano al tubo, come idre, alghe, ecc. Un copepode, Sabelliphilus elongatus , vive sullo spirografo.

Predatori

L’orata Sparus aurata e alcuni sparidi sono noti predatori di questa specie.
Alcuni vermi Nemertiani sono anche predatori come Tubulanus annulatus e Tubulanus superbus .

Pesca: questo verme viene utilizzato come esca per l’orata.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?