L’Ente di Ricerca, nella persona di Marco Borra, rappresenterà l’Italia al Workshop l’8-9 Dicembre 2016 a Parigi.

Sarà il Presidente della SZN, Roberto Danovaro, insieme a Fulvio Esposito del MIUR, con il sostegno del Ministro Plenipotenziario Gianluigi Benedetti ed il Dirigente dell’Ufficio VIII-Programmazione e promozione della ricerca in ambito internazionale e coordinamento della ricerca aerospaziale MIUR, Gianluigi Consoli, a rappresentare il nostro Paese nell’ambito dell’ambizioso progetto OCSE ‘Fostering Innovation in the Ocean Economy’, che partirà a Parigi l’8 e il 9 dicembre 2016. Un appuntamento di lavoro e di confronto che vede in campo una sinergia di intenti e di obiettivi concretizzarsi anche grazie al contributo volontario di € 30.000 messo a disposizione dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn. Nelle scorse settimane il Presidente Roberto Danovaro, a nome dell’Ente di Ricerca, ha inviato al Direttore della Direzione Scienza, Tecnologia ed Innovazione (DSTI), Andrew Wyckoff, la lettera di adesione al progetto confermando e ufficializzando l’offerta del contributo. Il Progetto OCSE ‘Fostering Innovation in the Ocean Economy‘ intende porre l’accento sul ruolo della Ricerca e dell’Innovazione Tecnologica nell’ambito dello sviluppo sostenibile della ‘Seas and Ocean Economy’, nell’ottica della nuova prospettiva di osservazione e analisi dello sviluppo economico sostenibile globale. La finalità sarà quella di osservare, comprendere e valutare le politiche d’innovazione scientifica e tecnologica applicate al settore marino, per fornire linee-guida sull’uso degli strumenti economici ed favorire una gestione innovativa e sostenibile di mari ed oceani e della vita che contengono. Nell’arco della due giorni, strumenti e nozioni verranno esplicati per sviluppare e perfezionare una Banca Dati OCSE sull’industria per il mare e per l’oceano, analizzando il valore economico della ricerca e delle osservazioni marine e oceaniche. L’evento è il risultato di un lungo e intenso lavoro di promozione portato avanti, sotto il coordinamento della Rappresentanza e del MIUR, dall’Addetto Scientifico, Isabella Palombini e da Fulvio Esposito, della Segreteria Tecnica del Dipartimento per l’Alta Formazione e la Ricerca del MIUR, e Delegato Nazionale al Comitato per le Politiche sulla Scienza e Tecnologia (CSTP) dell’OCSE. Un percorso che ha visto, tra gli altri, il coinvolgimento attivo e proficuo del Consorzio Nazionale delle Ricerche (CNR), dell’Istituto Istituto Nazionale Oceanografia e Geofisica Sperimentale (OGS) di Trieste. Il Workshop prevede, durante il secondo giorno di lavori, l’intervento del ricercatore della Stazione Zoologica Anton Dohrn Marco Borra, con la relazione dal titolo “The growing importance of the seas in the Italian policy agenda”. Con tale partecipazione la SZN si candida, infine ad ospitare i prossimo Workshop internazionale atteso, tra il 9 ed il 13 Ottobre 2017, a Napoli, durante la Presidenza italiana del G7

Replica

Please enter your comment!
Please enter your name here