Il Giornale dei MARINAI Specie aliene in Mediterraneo Il granchio blu – Callinectes sapidus

Il granchio blu – Callinectes sapidus

granchio blu americano
5
(2)

Il granchio blu o granchio reale blu è una specie aliena per il Mar Mediterraneo. Granchio originario delle coste Atlantiche dell’America, oggi è massivamente presente tra le coste del Mediterraneo, in particolare in Adriatico non lontano dalle lagune ed estuari.

Le prime segnalazioni in Mediterraneo risalgono al 1949 ma è da circa una decina di anni che il granchio blu ha cominciato a svilupparsi e diffondersi nelle nostre coste.

Il granchio blu americano è una specie costiera infralitorale  che si vive fino a 35 m di profondità. Vive in acque costiere, lagune ed estuari, su fondali sabbiosi o fangosi. Può vivere in acque con una salinità compresa tra 2 e 48 g‰  e resistere a temperature che vanno dai  3 ai 35 ° C.

granchio americano reale

Il carapace del granchio blu è largo circa il doppio della sua lunghezza, con due dentelli frontali triangolari e nove dentelli laterali, questi ultimi molto lunghi e appuntiti. È un granchio di grandi dimensioni : la larghezza del suo guscio può superare i 23 cm nei maschi e 20 cm nelle femmine. Le chele hanno tre robuste spine sul “braccio”.  L’addome delle femmine è molto largo e arrotondato mentre quello dei maschi è piuttosto stretto e a forma di “T” ; quest’ultimo carattere è comune ai granchi del genere Callinectes . Il colore generale è grigio, marrone o blu-verde. Le chele sono blu nei maschi e rosse nelle femmine. Il colore blu è dovuto a una caroteno-proteina ; diventa rosso in cottura a seguito della denaturazione della proteina.


Alimentazione

Il Granchio blu è un predatore che si nutre dal 30 al 40% di gasteropodi e bivalvi (cozze, vongole, telline, ostriche,…), dal 15 al 20% di crostacei decapodi o anfipodi, dal 15 al 20% piccoli pesci e meno del 5% di vermi e meduse. Occasionalmente vengono mangiate anche piante, rifiuti e carogne. Questo granchio può causare danni alle giovani ostriche. Sotto i 15 ° C interrompe l’alimentazione e sotto i 10 ° C è totalmente inattivo.

granchio blu specie aliena
granchio blu

Riproduzione

Nel granchio blu, la maturità sessuale viene raggiunta tra i 12 ei 18 mesi. La posa delle uova avviene in mare tra i mesi di aprile e settembre. Il numero di uova è compreso tra 700.000 e 2.100.000 a seconda delle dimensioni delle femmine. La schiusa avviene in acque con salinità maggiore di 20 ‰. Le larve necessitano di una temperatura di almeno 15 ° C per svilupparsi normalmente. Sono planctoniche e attraversano diversi stadi zoidi prima di trasformarsi in megalopa . Lo sviluppo larvale completo dura dai 31 ai 41 giorni, a seconda della temperatura. La metamorfosi  avviene in acqua salmastra . La crescita dei giovani è rapida e la longevità non supera i 3 o 4 anni.

I predatori del granchio azzurro sono le tartarughe marine e probabilmente anche uccelli, cefalopodi e pesci. Il granchio blu viene pescato e consumato in grandi quantità, principalmente negli Stati Uniti e in Messico. Ogni anno vengono prelevate 58.000 tonnellate; la sua importanza economica e culinaria è notevole sulla costa orientale degli Stati Uniti, in particolare negli stati di Louisiana, Maryland, North Carolina e New Jersey. Nella baia di Chesapeake, negli ultimi decenni è stato notato un calo significativo delle tonnellate pescate.
Vari fattori come la pesca eccessiva, il degrado ambientale e un aumento delle patologie sono stati menzionati per spiegare questa situazione.
Nel Mediterraneo orientale, C. sapidus è abbastanza abbondante e viene abbondantemente pescato.
Tenuto in acquario, questo granchio è abbastanza aggressivo e ha difficoltà a convivere con altre specie. Gli adulti non vivono a lungo negli acquari.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 5 / 5. Conteggio voti: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Cosa ne pensi ? Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche