Mangiare pesce crudo : quali rischi per la salute?

Il Giornale dei MARINAI News, Pesca e alimentazioneMangiare pesce crudo : quali rischi per la salute?
4.2
(6)

Pesce e frutti di mare mangiati crudi sono una delle prelibatezze più apprezzate in cucina. Ma quali sono i rischi per la salute ? Si può mangiare pesce crudo senza timore ?

Ostriche, cozze, ricci di mare e poi ancora tonno e gamberetti. Sono tantissimi gli italiani che mangiano pesce crudo nei sushi, nei carpacci di pesce o nelle tartare. Oggi si tratta di una moda culinaria ma il pesce non cotto è stato sempre una prelibatezza in particolare nel Sud Italia ove ricci di mare, cozze e gamberi sono stati e sono ancora il prodotto del mare tipico da mangiare crudo.

Oggi però a causa dell’inquinamento, delle truffe in pescheria e spesso di una scarsa igiene mangiare pesce crudo crea dei dubbi e paure. Vediamo quale e quando mangiare il pesce crudo.

Il pesce crudo fa bene alla salute

Mangiarlo non fa male, anzi ! Mangiando pesce crudo ingeriamo le proteine del pesce non alterate. Fa bene al cuore, al cervello, alle ossa e aiuta ad essere piu’ felici.

Il pesce prima di essere consumato deve essere obbligatoriamente abbattuto a temperature di -20° per almeno 24 ore negli abbattitori dei ristoranti o per 3 giorni nel freezer di casa per evitare che parassiti come l’anisakis possano proliferare nel nostro corpo. Congelando il pesce l’anisakis muore e quindi il pesce può essere mangiato. Diffidate per tanto da chi vi propone pesce fresco appena pescato da mangiare crudo. Rischiate una infezione da batteri o un’infezioneda anisakis.

MA l‘anisakis non è il solo parassita che puo’ provocare malattie mangiando pesce crudo. Infatti se il pesce è mal conservato ci sono altri virus e batteri portatori di malattie all’organismo come la Listeria, l’eschirichia coli, la salmonella e l’epatite A. In particolare un’infezione da virus si riconosce con febbre, dissenteria, nausea, vomito e dolori addominali

Mangiare molluschi e crostacei crudi

molluschi crudiDifferente problema si pone invece per crostacei e molluschi. In particolare i molluschi bivalvi come cozze, ostriche e vongole tendono a trattenere all’interno della conchiglia microorganismi patogeni che possono essere neutralizzati solo con la cottura del mollusco. In questo caso si rischia infezioni da epatite virale, salmonella, tifo e colera.

Come scegliere il pesce da mangiare crudo

Al ristorante, se avete fiducia nel ristoratore, potete mangiarlo senza problemi. Al mercato cercate di capire se il pesce è fresco ed è stato ben conservato prima di arrivare sul bancone. Chiedete la provenienza del prodotto, se si tratta di pesca locale proveniente da zona FAO 37 o il pesce viene dall’estero. Scegliete un prodotto italiano possibilmente a miglio 0 per mangiare il vostro pesce crudo. Come già detto una volta a casa congelatelo per almeno 3 giorni prima di consumarlo in sushi, tartare o carpacci.

Frutti di mare

ostriche crudePer quanto riguarda i frutti di mare invece tenete presente che i prodotti di allevamento sono i piu’ controllati e quindi con meno rischi per la salute. In particolare le ostriche (Che spesso arrivano dalla Francia) sono controllate prima di essere immesse sul mercato ed esenti da virus e batteri. Controllate la data di confezionamento ma soprattutto i molluschi prima di essere consumati devono essere vivi. Se invece il pescivendolo non vi da fiducia evitate di acquistare il prodotto. Se invece siete pescatori e volete mangiare i ricci di mare pescati da voi, fatelo tranquillamente. I ricci tendono a vivere in ambienti poco inquinati ed i rischi da infezioni da echinodermi sono minimi.

La ciguatera

Si tratta di una intossicazione alimentare dovuta all’ingestione di prodotti ittici contaminati dalla tossina cigutossina. In particolare sono i pesci provenienti dai mari tropicali ad essere contaminati da questa tossina. In Mediterraneo sono stati segnalati pochissimi casi di pesci contaminati.

Nell’uomo il consumo di prodotti contaminati provocano formicolii, pruriti, astenia, convulsioni o visione offuscata.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 4.2 / 5. Conteggio voti: 6

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal