Il palamito per saraghi

Il Giornale dei MARINAI Pesca sportivaIl palamito per saraghi
3.6
(13)

Il palamito, a seconda dell’armatura, puo’ essere indirizzato alla cattura di diverse prede. In questo articolo vediamo come preparare ed utilizzare il palamito per saraghi.

Fermo restando che per la pesca sportiva e’ stabilito un massimo di 200 ami, la preparazione di un palamito per saraghi vuole attenzione e meticolosità, non solo nell’utilizzo ma in particolare nella realizzazione. I saraghi, pesci pregiati che abitano le acque poco profonde del sotto-costa, sono pesci voraci e ghiotti, ma un palamito realizzato senza criterio non ci permetterà di catturarli.

Cosa ci serve per realizzare un palamito per saraghi

Per la realizzazione di un palamito per saraghi avremo bisogno di acquistare:

  1. una matassa (lunga circa 400 metri) di lenza madre da 50/60 mm o con cordino da 2mm
  2. una matassina da 200 metri di lenza per braccioli (in nylon) da 30/40 mm
  3. ami in acciaio N° 8
  4. una cesta per raccogliere la lenza madre
  5. una striscia di sughero per palamito morbida
  6. due zavorre da almeno 2 Kg ognuna
  7. 10 piombi da 100 grammi
  8. 10 nattelli (galleggianti) in pvc espanso a cellule chiuse
  9. 60 metri di corda
  10. 2 galleggianti segnalatori

Per prima cosa prendete la matassa della lenza madre, adagiatela sulla parte posteriore di un recipiente in plastica in maniera che prenda la forma concentrica ogni giro. Dopodiché’ gettate dell’acqua calda sulla lenza madre: in questa maniera il nylon a memoria di forma rimarrà libero da spire che possano creare problemi al momento dell’assemblaggio.

palamito per saraghi

Tagliate i braccioli tutti alla stessa misura (1.50/2.00 metri max), dopodiché cominciate a legare gli ami e metteteli da parte magari legandoli con dello scotch in maniera che non si aggroviglino.

Fate aderire la striscia di sughero alla cesta, possibilmente all’esterno. Cercate di incollarla se riuscite o al massimo utilizzate delle fascette in plastica. Eliminate superfici inutili, tagliate bene le fascette e non lasciate nulla che possa impedire al palamito di scorrere bene durante la “calata” o la “salpata”.

palamito per saraghi

Cominciate a raccogliere la lenza madre all’interno della cesta. Cercate dopo aver filato una ventina di metri di legare i braccioli alla lenza madre ad intervalli di 4 braccia ognuno (circa 1.40 per bracciata). Ferrate gli ami in ordine sul sughero ed accompagnate la lenza madre pian piano dentro la cesta. Una volta legati i vostri ami non dimenticate di segnare la lenza d’inizio e di fine.

ami legati per il sarago

L’astuzia sta nell‘alternare ogni 5 ami un piombo e poi a seguire dopo altri 5 ami un galleggiante.

Una volta terminato il vostro palamito per la pesca ai saraghi bisogna capire come e dove calarlo. Ma soprattutto bisogna capire come farlo funzionare “a mazzerino“. Il palamito a mazzerino (mazzera = pietra). In pratica il palamito una volta calato in mare cercherà di disegnare un andamento sinusoidale per cercare di catturare i saraghi che si cibano sul fondo ma anche quelli che stazionano da qualche cm sino ad un paio di metri dal fondale. In tal maniera eviterete anche la cattura massiva di pesci di fondo notturni come gronghi e murene. Per ricreare questo andamento sinusoidale dovrete cercare di mantenere un equilibrio tra piombi e galleggianti.

palamito per saraghi

Il palamito per saraghi deve naturalmente essere supportato da un’imbarcazione che ne permetta la calata e la salpata in maniera comoda.

Imbarcazioni a poppa rotonda e con motori entrobordo sono considerate la migliore soluzione ma cio’ non significa che un palamito non si puo’ calare anche con motoscafi o piccole lance. Per riuscire nel nostro intento di pescare i saraghi con il palamito la calata dovrà essere effettuata su fondali che vanno dagli 8 ai 20 metri dove possibilmente sia presente roccia al limitare con praterie di posidonia. L’esca per il sarago per eccellenza e’ l’oloturia, difficile da reperire ma molto redditizia. Se impossibilitati si puo’ anche spellare il polpo ed innescarlo a piccoli tocchetti. Il calamaro ed il bibi sono anch’esse delle ottime esche.

https://www.youtube.com/watch?v=_MPHPgJmH9g

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 3.6 / 5. Conteggio voti: 13

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

3 thoughts on “Il palamito per saraghi”

  1. Gianni ha detto:

    A che altezza si attacca la lenza madre al cordino dove sta la zavorra da 2 kg? Grazie

    1. Salve Gianni, può legarla facilmente vicino alla zavorra per semplicità e por calare e ritirare il palamito facilmente. saluti

  2. graziano cacciaguerra ha detto:

    la distanza corretta ogni 5 braccioli da1,5 metri e quanto è lungo il galleggiante con il piombo per
    palamito a saraghi su un fondale di 8 metri grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal