Il pesce pappagallo mediterraneo

Il Giornale dei MARINAI I pesci del Mediterraneo, News, Organismi mariniIl pesce pappagallo mediterraneo
3.5
(2)

Il pesce pappagallo mediterraneo, conosciuto anche con il nome di scaro e’ un pesce osseo appartenente alla famiglia degli scaridi.

Dal nome scientifico di Sparisoma cretense, il pesce pappagallo somiglia ad un labride. Il carattere che lo distingue da questi ultimi e’ la bocca che presenta una vistosa dentatura a forma di becco. Il pesce pappagallo infatti utilizza i suoi forti denti per andare alla ricerca di piccoli invertebrati tra le rocce che schiaccia riducendole in polvere. Specie bentonica litorale, il pesce pappagallo vive tra rocce e praterie di Posidonia sino a 50 m di profondità.

Il pesce pappagallo Mediterraneo, unico rappresentante del genere, vive tra le acque del Portogallo fino al Senegal e tra le acque del Mediterraneo del Sud. Presente infatti tra le acque del Nord Africa, Italia del Sud (presenza massiccia tra le acque costiere dell’isola di Lampedusa), il pappagallo oggi si sta spostando pian piano sino alle coste francesi e spagnole ove, anche se sporadiche, sono state segnalate delle catture.

Rosso o marrone: i perche’ dei pesci multicolore

Il pesce pappagallo lo si può’ osservare con colorazioni differenti. La stessa specie infatti può’ presentare un colore rosso acceso con zone di colore giallo (Femmine)o avere un colore meno vistoso come il marrone scuro (Maschi).

Specie aliena o Mediterranea ?

Anche se l’aspetto fisico e le abitudini alimentari possano far pensare ad una specie aliena proveniente dai mari tropicali, questo pesce e’ tipico del Mar Mediterraneo che abita da diverso tempo. Alcuni fossili sono stati ritrovati in un sito del VI secolo in Grecia. Le catture in Tirreno e nell’alto Mediterraneo no sono dunque date dalla Tropicalizzazione del Mediterraneo ma bensì da una Meridionalizzazione del Mediterraneo dato che specie di origine del basso Mediterraneo stanno migrando verso Nord raggiungendo le coste della Francia del Sud e della Spagna.

Il pesce pappagallo nella storia

pesce pappagallo, scaro, sparisoma cretense

Già i romani ed i greci conoscevano questa specie, apprezzatissima in cucina. Sembra che questa specie abbia subito una sorta di estinzione tra le acque del mar egeo a causa della sovra pesca. Infatti oggi in mar Egeo questa specie e’ scarsamente presente ed in Mediterraneo si ha un periodo “buio” dove non si conoscono descrizioni ne note relative alla cattura di questo pesce. Ne parla anche Aristotele nel suo Historia Animalium soppranominando questo pesce “il ruminante“. L’ittiologo italiano Griffini, nel suo Ittiologia Italiana (1903), conferma l’abitudine di ruminare di questa specie, “erbivoro e rumina l’alimento”, ma Thompson (1947)3 sostiene che più probabilmente lo Scarus mastichi semplicemente il cibo più duro con i suoi denti grandi.

Gli stessi romani sembrano avessero tentato di allevare pesci pappagallo nei primi allevamenti ittici insieme a murene senza grandi risultati. A metà del primo secolo A.C. fu anche fatto un tentativo di introduzione nel Mediterraneo occidentale. La specie fu introdotta nel Tirreno trasportato dal Mar dei Carpazi. Il pesce fu liberato tra la foce del fiume Tevere e le coste della Campania.

A conferma che questo pesce era di grande importanza alimentare vi sono numerosi fonti letterarie descrivono anche il prezzo elevato. Il pesce pappagallo potrebbe essere rivalutato come fonte ricca di proteine ma anche per un potenziale sfruttamento in acquacoltura .

Fonti: Il mare. Com’era

IUCNredlist

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 3.5 / 5. Conteggio voti: 2

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal