14.2 C
Rome
sabato, Maggio 18, 2019
Home La pesca professionale e le regolamentazioni sulla pesca ed i pescatori Guida alla lettura delle etichette del pesce

Guida alla lettura delle etichette del pesce

2404
0


Le nuove norme impongono ai venditori di esporre le etichette del pesce con dati e provenienze ben precise. Ma come facciamo a sapere da dove arriva il pesce?

Per “scovare” tra i banchi del pesce il prodotto Italiano basta andare ad osservare le etichette che  deve riportare i seguenti dati:

Denominazione scientifica

Nome scientifico della specie (es. nel caso del gambero rosa troverete il nome della specie Parapenaeus longirostris)

Motopeschereccio

Il nome e la “targa” dell’imbarcazione che ha pescato il prodotto

Data cattura

La data in cui è stato catturato e stivato il prodotto

Stato fisico

Fresco, decongelato o congelato a bordo

Additivi

Il nome del conservante o dei conservanti aggiunti in seguito alla cattura. Es. E 222 Sodium Hydrogen Sulphite

Zona FAO cattura

La zona cattura è indicata con un numero. Per quanto riguarda il Mediterraneo la zona FAO sarà 37, suddivisa in sotto zone per le competenze dei singoli paesi. La Zona di cattura relativa al Mediterraneo Italiano sarà sempre 37.1

Presentazione:

  • Whl: che vuol dire intero
  • TUB ; che vuol dire “corpo unicamente”
  • WNG : che vuol dire “pinne o parti di esse”
  • AL1 : Prodotto vivo
  • BOI : Prodotto bollito
  • DR1 : Prodotto essicato
  • FRE : Prodotto fresco
  • FIL : Filetti con asportazione delle lische
  • GHT: Decapitato e senza coda
  • GUG : Eviscerato e senza branchie
  • GUL : Eviscerato e con il fegato
  • HEA : Decapitato
  • LVR : Unicamente fegato
  • ROE : Uova
  • SAL : Salato leggermente
  • SKI : Senza pelle
  • SUR : Surimi

ZONAZIONE FAO

 zona fao 37

Replica

Please enter your comment!
Please enter your name here