Il caso cafodos

Il Giornale dei MARINAI NewsIl caso cafodos
0
(0)

Pesce avariato? Nessun problema, oggi c’è il cafodos, un nuovo prodotto entrato nel mercato, per recuperare il pesce avariato e “farlo tornare” fresco.

La procura di Torino ha aperto un inchiesta su questo prodotto di origine spagnola che copre anche le eventuali tossicità dei prodotti ittici avariati. Si ipotizza una frode in commercio, secondo il PM Raffaele Guarriniello, il quale ha ricevuto la segnalazione direttamente dal Ministero della Salute.

Il cafodos una volta spruzzato sul pesce riesce a cancellare ogni traccia di marciume, ma capirne il suo uso su di un prodotto è veramente difficile in quanto questo prodotto  corregge i valori di acidità e di ossigeno attivo . Il prodotto non risulta essere tossico ma potrebbe portare gli acquirenti ad essere ingannati e confusi sulla differenza tra prodotto fresco e non.

Si chiama cafodos, uno spray che vaporizzato sul pesce avariato lo fa apparire come appena pescato.

Come difendersi dal cafodos – Il cittadino non è in grado di potere identificare un prodotto trattato con additivi di questo genereda uno non trattato, così come non è possibile fare eseguire questa distinzione macroscopica neppure da un tecnico specializzato. Può solo comprare da dettaglianti di fiducia e leggere il cartellino esposto sui prodotti alla vendita al dettaglio .

Pesci a rischio – A causa di questa sostanza, arriviamo al dunque, il rischio per il consumatore è indiretto, e si associa ad alcuni tipi di pesce la cui apparente freschezza e lucentezza data dalla sostanza maschera il reale stato delle carni, che potrebbero essere deteriorate. Per chi fosse interessato, a livello tecnico, la istidina (un aminoacido che costituisce le proteine dei muscoli) si trasforma in istamina, una molecola che può causare allergie e reazioni anafilattiche. Nel dettaglio, i pesci che potrebbero essere “truccati” col Cafados sono il tonno, lo sgombro, la palamita, la sardina e l’acciuga.

cafodos

Un bidone di CAFODOS

I sintomi – Il consiglio, dunque, è quello di fare attenzione a questi pesci soprattutto se tenuti in una soluzione acquosa o in ghiaccio in cassette di polistirolo: potrebbero essere trattati, ossia il liquido dove stanno potrebbe essere “allungato” col Cafados. I sintomi della sostanza possono essere acuti e simulano un’allergia: arrossamenti cutanei, cefalea, palpitazioni, nausea, diarrea. Per le persone asmatiche o cardiopatiche i sintomi potrebbero essere anche più violenti e pericolosi.

Come proteggersi – Che cosa si può fare, dunque? Il Cafodos rende le superfici brillanti, ma non attenua la perdita della sodezza della carne di pesce: tastate gli animali. Inoltre si può cercare di capire se il pesce è fresco guardandone gli occhi: in particolare se sono appiattiti e infossati, poiché il Cafados non ne attenua il degrado. La sostanza, per inciso, non riesce nemmeno a mascherare l’odore del pesce non fresco, quindi è bene annusarlo. Infine l’ultima dritta, le branchie: il Cafados riesce a mascherarne l’invecchiamento, ma se sono brunastre e opache il pesce non è fresco.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal