La pesca da terra con il galleggiante

Il Giornale dei MARINAI Pesca sportivaLa pesca da terra con il galleggiante
3.4
(5)

Tecnica tipicamente tutta italiana la pesca da terra con il galleggiante è una tecnica di pesca utilizzata sia in mare che in acqua dolce. Molto simile alla pesca all’inglese la pesca  da terra con il galleggiante si pratica con canne lunghe sino a 6 metri , un mulinello ed un terminale munito di un galleggiante che permette di capire quando il pesce morde l’esca.

La pesca con galleggiante in lago permette la cattura di carpe, breme e cavedani. In mare la pesca con il galleggiante è indicata per la pesca della spigola, dei saraghi e di tutti gli altri pesci costieri.

La pesca da terra con il galleggiante è una pesca tecnica che ha bisogno di approfondite conoscenze sia delle attrezzature che del tratto costiero luogo della nostra battuta di pesca.

La differenza tra pesca alla bolognese e pesca all’inglese

A differenziare le due tecniche è il tipo di galleggiante. Per la pesca alla bolognese sono utilizzati galleggianti classici fissati al nylon in due punti. Il montaggio per la pesca alla bolognese è di quelli classici con la classica “spallinata” posizionata a pochi decimetri dalla mostra esca. A seconda della corrente infatti dovremo adattare un galleggiante diverso. Il  nemico della pesca alla bolognese è il vento che soffia nel senso della corrente. In queste condizioni la pesca diventa praticamente incontrollabile. Preferite giornate poco ventose per praticare questa tecnica di pesca e possibilmente con poca corrente.

Dove praticare la pesca con il galleggiante

Idealmente concepita per essere praticata negli ambienti portuali, la pesca alla con i galleggianti puo’ essere praticata su coste rocciose dove il pesce pascola. Tali zone essendo difficilmente raggiungibili sono solitamente più pescose.

Quale materiale per questa tecnica

L’ideale è l’utilizzo di canne leggere con una lunghezza media di 6 metri. Le canne sono inanellate all’apice con anelli piccoli per permettere alla canna di piegarsi di maniera progressiva nella parte alta durante il combattimento. Per la pesca alla bolognese utilizzate mulinelli in taglia da 2000 a 4000 imbobinati con del nylon di piccoli diametri per cercare di essere più discreti possibili in acqua.

Il galleggiante per la pesca da terra

I galleggianti piu’ utilizzati per questa tecnica sono quelli a forma di pera o a goccia. Sono ottimi in caso di giornate senza vento e con poca corrente. In caso di corrente sostenuta si consiglia di utilizzare galleggianti a pera rovesciata o galleggianti che fuoriescano di poco dalla superficie. In ogni caso, qualunque siano le condizioni del mare preferite galleggianti a filo interiore. La scelta dei piombi poi dipenderà dalla corrente e dalla zona di pesca. Per la pesca di saraghi, spigole o anche l’orata utilizzate galleggianti di un peso di 3/6 grammi.

Gli ami

Utilizzate ami dal 18 a gambo lungo sino al 10 a gambo corto per pescare con i gamberetti vivi.

Le esche per la pesca da terra per orate e saraghi

Le esche ideali per la pesca da terra sono : il bigattino, il coreano, il muriddu, il gamberetto di pozza,… Alcuni pesci come i cefali poi adorano il pane, utilizzate il pan carrè per catturare questi pesci con ami molto piccoli. Un richiamo per questa pesca è importantissimo perché permette di mantenere i pesci vicino alla nostra esca durante tutto il tempo della battuta di pesca. Effettuare una pasturazione costante è la chiave per la riuscita della nostra pescata. Per lanciare in mare le pasture utilizzate una fionda.

La pesca con il galleggiante è una pesca statica, una pesca d’attesa. Se volete ottimizzare la vostra battuta di pesca godendovi tutti i minuti passati a praticare il vostro sport preferito potete munirvi di un paniere per la pesca. Vi permetterà non solo di stare comodi ma anche di avere a portata di mano tutto il necessario per la vostra battuta di pesca alla bolognese.

https://www.youtube.com/watch?v=_MPHPgJmH9g

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 3.4 / 5. Conteggio voti: 5

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

delfini drone I droni infastidiscono i delfini?
5 (1) Oggi sempre più droni sono utilizzati per riprendere immagini, fare foto, monitorare ma
Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto