• Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Gli echinodermi
  • Commenti dell'articolo:1 commento
  • Tempo di lettura:3 minuti di lettura
  • Ultima modifica dell'articolo:6 Dicembre 2020

Asterina gibbosa o stella pentagono è una specie fotofobica (eccessiva sensibilità alla luce) e vive principalmente sotto i sassi, negli anfratti ma anche nelle praterie di fanerogame ed alghe. È più frequente vicino alla superficie e diventa rara con la profondità, raramente presente a profondità prossime ai 100 m.

DESCRIZIONE

Questa stella marina, con un diametro fino a 7 cm , è di colore variabile , che va dal giallo chiaro al marrone, passando per il verdastro, il grigio, l’ocra o il beige. Ha cinque braccia molto corte , che nella forma giovanile sono praticamente assenti e fanno sembrare questa stella marina un pentagono. Il corpo dell’animale è leggermente arrotondato mentre le braccia sono relativamente piatte.  La superficie dorsale è ricoperta da penne protettive molto corte , che conferiscono un aspetto ruvido all’animale. 

ALIMENTAZIONE

Specie onnivora, si nutre principalmente di notte di piccoli molluschi e vermi marini. Può anche mangiare  resti di invertebrati mortim e microalghe. 

RIPRODUZIONE -MOLTIPLICAZIONE

A. gibbosa è una specie ermafrodita proterandrica. Infatti fino all’età di 4 anni è maschio, e dopo un periodo intermedio in cui entrambi i sessi sono presenti negli stessi individui, diventa femmina. La riproduzione avviene da aprile a maggio-giugno. La particolarità di questa specie è che non esiste una fase larvale  planctonica. Dopo la fecondazione, deporrà le uova che verranno fissate sul substrato. La larva si trasformerà all’interno di questo uovo, dal quale uscirà una piccola stella già formata dopo 16-21 giorni.

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Questo articolo ha un commento

  1. umberto guerra

    marinai o il giornale,che dire lo trovo molto utile interessante istruitivo,grande Marcello biologo vedo.che dire io abito a Genova e il nostro acquario è molto bello e interessante non meno dal lavoro svolto in questa rubrica che informa sui vari testi dalla pesca curiosita’ e altro.mi iscrivero’ come suggerito.auguro un buon lavoro e quanto altro a tutti autori staff..Umberto.

Lascia un commento