Non importa in quali acque cerchiate i vermi marini, li troverete ovunque !

I vermi marini sono gli animali marini più presenti sul nostro pianeta, lavorati instancabili, che grazie alla loro peculiarità di nutrirsi a partire dalla catena del detrito mantengono in buono stato la composizione dei fondali. Questi animali si sono evoluti dalle zone costiere per poi man mano colonizzare gli ambienti più profondi.

I meccanismi nutritivi di questi animali sono differenti a seconda delle specie: tanti di essi sono filtratori, prelevando dall’ acqua filtrata elementi nutritivi, altri sono dei veri e propri predatori. Anche i meccanismi riproduttivi sono diversi e differenti a seconda delle specie, si conta che tra tutti i vermi esistano da 8 a 10 strategie riproduttive differenti.

spaghetti-worm-murawski-1047836-sw-700x185 Vermi marini,  i padroni del fondo
Thelepus satens, chiamato anche verme spaghetto appartiene ad una delle migliaia di specie che popolano l’oceano. Il suo corpo è protetto in un tubo costruito con sabbia e muco. I sui tentacoli rimangono fluttuanti catturando detriti o microrganismi.

Un gruppo di animali presenti sulla terra da circa 500 milioni anni, a cui l’evoluzione ha giocato un brutto scherzo differenziandoli in tantissime specie, talmente tante che ad oggi non si possono classificare tutte ma una stima sommaria dice che possono essere da 25.000 a qualche milione.

gallery.4.121 Vermi marini,  i padroni del fondo
Themiste lageniformis chiamato anche cetriolo di mare per la sua strana forma, vive tra le colonie di corallo o tra le rocce. Grazie alla tua corona di tentacoli si nutre filtrando gli elementi nutritivi disciolti nell’acqua.

Vermi marini: Nel 1700 Carlo Linneo classifico tutti gli animali con il corpo allungato e piatto in un’unica categoria definita Vermi, oggi questa classificazione è stata modificata creando un piccolo gruppo a cui fanno parte i vermi piatti o platelminti ed un gruppo più folto soprannominato Anellidi a cui appunto appartengono tutti i vermi segmentati (Il nome deriva dal fatto che questi animali presentano una evidente metameria di tutto il corpo, che appare suddiviso in molti anelli pressoché identici; deriva dal latino anellus (diminutivo di anulus) ossia piccolo anello.)

p6210469-700x280 Vermi marini,  i padroni del fondo
Le specie di Eunice possono raggiungere ragguardevoli dimensioni, con corpo lungo fino ad un metro. Sono organismi onnivori che si comportano come predatori o saprofaghi e vivono sotto le pietre, nella sabbia e nella fanghiglia delle zone costiere marine e oceaniche. A sorpresa attaccano prede di dimensioni anche maggiori di esse stesse per poi divorarli.
Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui