L’area marina protetta delle Cinque Terre

Il Giornale dei MARINAI ReportageL’area marina protetta delle Cinque Terre
2
(1)

L’area Marina Protetta delle Cinque Terre è stata istituita il 12 Dicembre 1997. Delimitata dai Comuni di Riomaggiore, Monterosso, Vernazza e Levanto, l’Area Marina Protetta ha la finalità do tutelare e di valorizzare le caratteristiche naturali, marine e costiera. L’AMP comprende due Zone A di riserva integrale e due di Zona B di riserva generale.
Negli ultimi anni il Parco Nazionale delle Cinque Terre e l’ Area Marina Protetta sono entrati a far parte del SANTUARIO DEI CETACEI, un tratto di mare compreso tra le coste della Liguria, le coste della Corsica e quella Provenzale. Questo tratto di mare è importantissimo dal punto di vista faunistico perché nelle sue acque si ha una elevata concentrazione di cetacei e di pesci pelagici.

Le 5 terre

Amp 5 terreL’area geografiche del territorio dove insorgono le Cinque Terre, risulta essere una delle principali attrattive turistiche di tutta la riviera Spezzina e della Liguria in generale. Molto particolare il contesto orografico, composto da territorio collinare, dove si notano i terrazzamenti utilizzati per le colture.

L’AMBIENTE MARINO

I fondali dell’area Marina Protetta delle 5 Terre sono considerati fra i più vari e ricchi di fauna marina della Liguria. L’ambiente marino delle Cinque Terre è popolato da una grandissima varietà di specie animali e vegetali. Questo dovuto alle caratteristiche dei fondali, e all’intensità ed alla qualità della luce. Questo mescolarsi di parametri ambientali da la possibilità di osservare biocenosi diverse anche a pochi metri l’una dall’altra. Nel piano sopra litorale ovvero il piano compreso tra il livello più alto e il più basso delle maree, si ha una grande presenza di licheni, patelle e cozze. Man mano che si scende più in profondità ci si rende conto che il mondo subacqueo delle Cinque Terre offre paesaggi veramente mozzafiato, la presenza della Posidonia oceanica, una fanerogama marina, che da rifugio a centinaia e centinaia di specie.Stella marina a Manarola

Tanto da vedere in immersione subacquea

La componente animale è veramente varia, dai ricci di mare alle stelle marine, dagli anemoni alle spugne. Le specie ittiche che nuotano tra le acque dell’AMP sono tantissime, dalle cernie alle orate, non mancano le occhiate ed i saraghi e le tanute. Tante sono le specie appartenenti alla famiglia dei labridi. Più in profondità vi è la possibilità di incontrare gorgonie come Eunicella cavolini e la Paramuricea clavata. Negli anfratti si può scorgere anche qualche cipria il cui mantello avvolge interamente la conchiglia.

IL SANTUARIO DEI CETACEI

santuario dei cetaceiNasce nel 1999 grazie alla collaborazione tra Francia, Principato di Monaco e Italia (Liguria, Toscana e nord della Sardegna). Il Santuario dei Cetacei , che si estende per 100.000 Kmq, ha caratteristiche ambientali ambientali peculiari che hanno consentito l’instaurarsi di una catena trofica favorevole ai cetacei.
Nell’area del Santuario, si stima la presenza di un migliaio di balene, 30-40.000 fra stenelle, tursiopi e delfini comuni; e ancora grampi, capodogli, megattere, zifi e globicefali, oltre a occasionali balenottere minori, che in queste acque trovano le condizioni necessarie sia all’ approvvigionamento del cibo, sia alla riproduzione.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 2 / 5. Conteggio voti: 1

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal