La pesca a beach ledgering

Il Giornale dei MARINAI Pesca sportivaLa pesca a beach ledgering
4.1
(7)

Il beach ledgering è la tecnica sorella del surfcasting. Una tecnica piu’ leggera che non richiede un’organizzazione minuziosa come quella richiesta dal surfcasting.

Il beach ledgering regala comunque delle sublimi sensazioni soprattutto tra gli appassionati con una predilezione particolare verso la pesca dell’orata.

Il Beach ledgering : pronti a tutto

Pesca a beachledgering

Il beach ledgering a differenza del surfcasting viene praticato con mare calmo. Una tecnica di pesca che permette agli appassionati di recarsi a pesca in vari momenti della giornata, anche quando una battuta di surf darebbe un cappotto come risultato.

Tecnica molto simile ma praticata con un attrezzatura più light, il beach ledgering si caratterizza per l’utilizzo di canne telescopiche lunghe dai 3.80 ai 4.20 metri con vettino in vetroresina piena per ottenere una migliore visione delle mangiate della preda.

Il lancio non è la priorità

A differenza delle canne da surf, le canne da beach ledgering non permettono lanci lunghi là dove l’onda si infrange ed le orate grufolano. Ma, permette comunque di lanciare a buona distanza tra i 50 e gli 80 metri alla ricerca di orate, spigole, saraghi e mormore.

Una tecnica alla portata di tutti che puo’ essere praticata sia dalla spiaggia che da moli e frangiflutti.

Dove e quando pescare a beach ledgering

Una tecnica praticata come già detto in spiaggia dove il fondale degrada in maniera importante. Il pescatore dunque si ritrova a pescare su fondali sabbio-rocciosi del mesolitorale dove pascolano la maggior parte dei pesci costieri. Sono ad esempio i saraghi e le salpe ad essere massivamente presenti in queste zone. Un’altra ottima zona di pesca per il beach ledgering sono i canali che sfociano a mare e dove pesci eurialini come orata e spigola si avventurano alla ricerca di cibo. I canali a differenza delle zone di roccia sono da prediligere se in presenza di pesca perchè ci permetteranno di pescare senza perdere i terminali incagliati tra le rocce.

Nei canali ad esempio è importante osservare le maree se entranti o uscenti. Nel caso in cui l’acqua di mare entri e crei una zona di corrente al centro del canale insieme ad essa ci saranno microrganismi seguiti a ruota da pesci come l’orata e la spigola.

Il beach ledgering è una tecnica di pesca praticabile tutta la giornata ed anche di notte. Una pesca d’attesa che puo’ dare buoni frutti se lo spot di pesca è una zona di passaggio per i pesci.

Quale attrezzatura utilizzare per la pesca a beach ledgering

Come già detto la pesca a beach ledgering chiede canne telescopiche da 3.80 a 4.20 metri con un’azione di lancio da 80 a 150 grammi. I mulinelli da utilizzare sono di piccola taglia (da 3000 a 4000) imbobinati con filo in nylon dello 0.28/0.30mm. Di grande interesse a questo punto è il vettino ultra sensibile che permette di sentire le micro toccate dei

Il montaggio del beach ledgering

Il montaggio per questa tecnica è il classico montaggio scorrevole ad olivetta. Alla girella in punta al piombo è utilizzato uno spezzone di filo di circa 1.50 in fluorocarbon ed un amo da orata ritorto che permette di aver anche una multispecifità per catturare altre prede costiere.

Di grande importanza sono ancora il trepiede che permette di posare le canne in pesca e di averle sotto controllo per tutto il tempo della pescata. Il filo elastico che ci permette di legare l’esca all’amo e le starlight luminose per scrutare il vettino al buio della notte. Durante il giorno invece potete anche utilizzare delle campanelline in punta alla canna che risuoneranno alle tocche del pesce.

Le prede del beach ledgering

Tutte le specie costiere oltre a quelle già menzionate. Serrani, pagelli, gronghi e murene, ombrine e boghe. A differenza del surf le prede non avranno una pezzatura da record ma possiamo guadagnare in quantità di tocche.Inutile dire che in caso di cattura di prede sotto misura la cosa migliore da fare è rilasciarle subito in acqua.

Pescando sulla spiaggia sarà la mormora invece la specie che piu delle altre farà capolino al vostro terminale. Per pescare la mormora a beach ledgering il consiglio è di utilizzare ami piccoli ed innescarli con l’arenicola. Sempre su sabbia potranno fare parte del vostro carniere rombi, sogliole o leccie stella.

Le esche per il beach ledgering

Bibi, vermi di rimini, verme coreano, cannolicchi, vongole, murici, paguri bernardo e gamberetti sono tutte ottime esche per il beach ledgering. Una buona scorta comunque è l’ideale e testare piu’ esche vi permette di regolare e selezionare la preda che piu’ volete pescare evitando cosi boghe o piccoli gobidi.

https://www.youtube.com/watch?v=_MPHPgJmH9g

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 4.1 / 5. Conteggio voti: 7

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal