Home Pesca sportiva La pesca all’inglese in mare

La pesca all’inglese in mare

574
0
pesca inglese 3


La pratica della pesca all’inglese in mare è tutta italiana. Questa tecnica di pesca all’estero è indicata prevalentemente per l’acqua dolce in particolare la pesca della carpa e delle breme.

Pescare all’inglese in mare permette di divertirsi, ma questa tecnica ha diverse varianti. Una pratica diversa dalla bolognese dove si utilizzano canne telescopiche con galleggianti scorrevoli a differenza della pesca all’inglese dove invece le canne sono solitamente in 3 pezzi e i galleggianti solitamente fissi. In piu’ la pesca all’inglese permette l’uso di pasturatori per rilasciare i bigattini sul fondo e far cosi avvicinare i pesci sullo spot di pesca.

La pesca all’inglese si pratica dalle scogliere e dai moli. Il pesce piu’ ricercato è sicuramente la spigola ma anche l’orata o il sarago. La pesca all’inglese viene praticata nelle giornate di scaduta, ovvero quando il mare dopo una mareggiata comincia a calmarsi lasciando avvicinare i pesci alla ricerca di prede disseppellite dal moto ondoso.

L’uso del pasturatore

pesca-inglese-1 La pesca all'inglese in mareUn pasturatore piombato è di grande importanza. Permetterà non solo di lanciare piu’ lontano ma anche di inviare i bigattini sulla zona di pesca facendoli fuoriuscire pian piano dalla piccola gabbietta forata. Il pasturatore deve essere montato a bandiera con una girella e moschettone e spezzone di nylon da 0.30mm della lunghezza di circa 1 metro. A seguire al pasturatore ci sarà il terminale lungo da 1 a 2 metri dove andremo a legare un amo di una taglia compresa tra 16 e 20.

La montatura all’inglese

Il diametro dipende da due fattori in particolare, la limpidezza dell’acqua e dalla taglia dei pesci presenti. In generale un terminale per la pesca all’inglese varia dallo 0.16 per scendere sino allo 0.12 se in presenza di forte luce. Un pesce in particolare viene pescato all’inglese ed è l’occhiata. Questo pesce mangia a mezz’acqua e il galleggiante (conosciuto con il nome di wraggler) permette di regolare l’altezza del terminale in pesca.

L’attrezzata per la pesca all’inglese

La canna da pesca all’inglese

Come già accennato una canna in 3 pezzi lunga da 3.90 a 4.60m è l’ideale. La canna puo’ essere combinata con un mulinello in taglia 3000 con recupero rapido.

Il galleggiante : stabile e resistente

pesca-allinglese-in-amre La pesca all'inglese in mareIl galleggiante è importantissimo per la pesca all’inglese. Conosciuto con il nome di wraggler, è l’unico punto di contatto con il terminale. Questi galleggianti permettono grazie a delle palline in plastica morbida di essere tarati a seconda del fondale. I wraggler sono stabili e hanno una bassa resistenza all’affondamento in questa maniere si possono registrare anche le tocche piu’ delicate.

I wraggler si dividono in straights ovvero dritti bodled che vuol dire “panciuti”. Le piombature per regolare i galleggianti sono fatti con in pallini di piombo di piccola grammatura. La scelta dei piombini dipenderà principale dalla corrente presente nella zona di pesca.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui