Canada: uno storione gigante catturato e filmato da un pescatore

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Il gigantesco storione, che misura oltre 3,3 metri, è stato catturato e rilasciato in un fiume nella Columbia Britannica.

Alcuni pescatori canadesi hanno catturato uno storione gigante nel fiume Fraser, nella Columbia Britannica. Il gigantesco pesce misurava 3,3 metri e pesava 270 chili.

“Dopo essere saltati fuori dall’acqua due volte durante il combattimento, ci siamo guardati increduli vedendo le sue dimensioni gigantesche. Abbiamo capito subito di esserci imbattuti in un pesce speciale” , spiega così Yves Bisson, guida di pesca.

Il suo compagno, meno esperto, ammette di aver vissuto l’emozione più grande della sua vita. “Sono rimasto sorpreso, scioccato, eccitato, stupito e spaventato” , spiega ai media americani. Gli storioni sono pesci che possono raggiungere età molto avanzate e la loro crescita continua per tutta la vita, questo spiega le dimensioni sproporzionate di alcuni esemplari.

“Dinosauro vivente”

Una taglia e un’età che potrebbero aumentare ulteriormente da quando i due canadesi hanno deciso di liberare lo storione dopo averlo misurato, filmato e fotografato. 

“È un comportamento abbastanza normale per lo storione essere immobile e docile in acque poco profonde dopo essere stato rilasciato “, spiega Yves Bisson.

Gli storioni oggi sono presenti nelle acque dolci dei fiumi subtropicali, temperati e subartici e nelle coste dell’emisfero settentrionale (Eurasia e Nord America). Sono sulla terra da almeno 250 milioni di anni.

A volte soprannominati “dinosauri viventi”, non è raro che gli storioni raggiungano i 4/5 metri. 

Questi animali conducono una vita solitaria e si raggruppano solamente al momento della riproduzione, che avviene nel luogo in cui sono nati.

Una popolazione in calo del 70%

Gli storioni sono nella lista rossa dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN). Esistono diverse specie, ma tutte sono minacciate o in pericolo di estinzione. Si stima che il loro numero sia diminuito del 70% nell’ultimo secolo, a causa della pesca eccessiva , del commercio di caviale, del bracconaggio, dell’inquinamento delle acque ma anche della distruzione dei corsi d’acqua e degli habitat naturali .

In Europa, anche lo storione è seriamente minacciato. Alcune specie sono presenti anche in Italia come l’ Acipenser sturio, specie autoctona delle nostre acque. Era segnalata in tutti i mari anche se la presenza era rilevante unicamente nel mare Adriatico, oltre che nel Po. Nel 1892 era localizzata fino a Torino. A causa degli sbarramenti la risalita è di fatto impedita.
Ricco di storioni era anche il Tevere particolarmente nel tratto da Roma alla foce da cui prendevano il nome di lupi del Tevere e per la loro prelibatezza ampiamente celebrata, la loro pesca veniva effettuata tra maggio e giugno da operatori specializzati e costituiva una importante fonte di reddito per il mercato locale di Roma; si narra che a metà secolo XV ne vennero donati sette a Pio II di cui un esemplare del peso di circa 250 libbre, pari a oltre 110 kg.

Fonte wikipedia

Secondo diverse fonti, la specie è oggi estinta in Italia allo stato selvaggio.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini