Bufala: la cartilagine di squalo non è cura per cancro

Bufala: la cartilagine di squalo non è cura per cancro

154
0
CONDIVIDI
squali e cancro

La cartilagine di squalo e lo squalene ( idrocarburo e  presente nel fegato degli squali ) non curano il cancro.

Gli squali non hanno alcun beneficio nella cura dei tumori.Negli anni 70 i ricercatori della Johns Hopkins School of Medicine identificarono nella cartilagine di squalo alcuni fattori anti-angiogenetici. Sulla base di queste ricerche il medico statunitense William Lane pubblicò nel 1992 un libro che diventò un best seller: Sharks don’t get cancer (Gli squali non si ammalano di cancro), nel quale prometteva di curare il cancro somministrando cartilagine di squalo per via orale.gli squali non si ammalano di cancro 203x300 - Bufala: la cartilagine di squalo non è cura per cancro

Questa ricerca diede luogo alla creazione di farmaci da somministrare ai malati oncologici.

La cartilagine di squalo è un grande business, in particolare nei paesi asiatici ove la medicina tradizionale si basa sula cura dei mali con rimedi naturali.

A confermare che si tratta di una bufala è l’AIOM, Associazione Italian Oncologia Medica. La bufala era comunque già stata smentita nel 2016. Secondo i ricercatori gli squali si ammalano di tumore come altri animali. In particolare alcuni tumori insorgono proprio a livello della cartilagine di questi animali.

Nessuno studio ad oggi può confermare che squalene e cartilagine abbiano degli effetti benefici nella lotta ai tumori. Alcuni ricercatori sperimentarono tempo fa tale rimedio miracoloso su malati in stadio avanzato in complemento alla terapia standard senza ottenere nessun risultato utile e nessun beneficio sui pazienti.

Shark Cartilage005 3x2 - Bufala: la cartilagine di squalo non è cura per cancro

La stessa cosa vale per lo squalene. Sebbene questo precursore biochimico degli steroidi sia utilizzato per le cure di bellezza in Medicina non ha mai dato i risultati sperati. Uno studio del 2009 mostra ad esempio una stretta correlazione tra la somministrazione di anticorpi anti-squalene e l’insorgenza della Sindrome del Golfo (disordini neurologici e al sistema immunitario, stati infiammatori cronici, disfunzioni mitocondriali.)

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO