Jeff Kepler @seventh.voyage

500.000 squali minacciati dall’arrivo del vaccino per il Covid-19 ? Cosa c’é di vero dietro la notizia

Ott 1, 2020 By Marcello Guadagnino
0
(0)

Gira da qualche giorno la notizia che almeno 500.000 squali rischiano di essere uccisi per la produzione del vaccino per combattere il Covid-19. Il vaccino sarebbe composto in parte da squalene (n idrocarburo e un triterpene presente nell’olio di fegato degli squali).  Ma i calcoli effettuati dalla ONG Shark Allies sono abbastanza discutibili.

Secondo Shark Allies la ricerca di un vaccino contro il nuovo coronavirus potrebbe essere sinonimo di un massacro per gli squali. Lo squalene infatti in passato é stato utilizzato come coadiuvante del potere protettivo dei vaccini.

Secondo Shark Allies, ” Se i vaccini Covid-19 contenenti squalene si rivelano efficaci, un gran numero di squali verrà massacrato “.

Un’affermazione da prendere con le pinze, vediamo perché … 

500.000 squali uccisi per il vaccino anti covid

Per eseguire tali calcoli, la ONG si basa sulla quantità di squalene negli adiuvanti utilizzati per progettare vaccini già esistenti: più o meno 10 mg di squalene per dose. Per coprire tutta la popolazione mondiale servono 250.000 squali e. se il futuro vaccino richiede due dosi per essere efficace, arriveremmo quindi, secondo Shark Allies, a un bilancio di 500.000 squali uccisi. 

Ma chi ci dice che serviranno effettivamente due dosi per essere efficace ? Chi dice che obbligatoriamente 7.5 miliardi di persone dovranno essere vaccinate ?

Perché non è ancora noto se il futuro vaccino conterrà squalene o un altro adiuvante

Lo squalene è ” un costituente di alcuni adiuvanti che vengono aggiunti ai vaccini per rafforzare la risposta immunitaria “, spiega l’OMS. Si trova in particolare nella composizione di alcuni vaccini contro l’influenza stagionale o nei vaccini sperimentali contro i virus emergenti, come l’H1N1 nel 2009.

Ma a questo punto, non vi è alcuna indicazione che il vaccino più venduto o più efficace contro il virus Covid-19 conterrà squalene o un altro adiuvante. La stessa ONG Shark Allies indica sul proprio sito quello dei ” 34 vaccini candidati in fase di valutazione clinica e dei 142 vaccini in fase pre-clinica, 17 utilizzano adiuvanti, 5 dei quali derivati ​​dallo squalene squali “. Non vi è quindi alcuna garanzia che il futuro vaccino conterrà un adiuvante o che conterrà squalene.

Squalene = squalo ?

Non necessariamente, lo squalene è “una sostanza che si trova naturalmente negli squali ma anche nei vegetali come i semi di amaranto, crusca di riso, germe di grano e nelle olive. Tutti gli organismi superiori producono squalene, inclusi gli esseri umani.

Ma come la stessa Shark Allies ci ricorda nella sua petizione , esistono alternative che sono in fase di sviluppo.

Il gruppo americano Amyris, che produce squalene proveniente da vegetali, ad esempio assicura di essere in contatto con ” un’azienda leader nel settore farmaceutico ” nell’ambito dello sviluppo di un vaccino contro l’influenza e il Covid-19.

Perché un’azienda dovrebbe scegliere di utilizzare lo squalene derivato dallo squalo nei propri adiuvanti, invece di altre alternative vegetali?

L’unica risposta che possiamo dare è il costo. L’estrazione dello squalene da vegetali é molto piu’costoso

 Lo squalene vegetale è circa il 30% più costoso dello squalene di squalo. Uno dei motivi per cui lo squalene di squalo è più economico è a causa della facilità di estrazione. Lo squalene con una purezza di cifca il 98% è ottenuto direttamente dall’olio di fegato di uno squalo dopo una singola fase di distillazione sotto vuoto a temperature di 200-230 gradi Celsius. Questo processo richiede solo 10 ore mentre sono necessarie quasi 70 ore di lavorazione per ottenere squalene di olio d’oliva con una purezza superiore al 92%. La purezza dello squalene non derivato dallo squalo, tuttavia, può essere paragonabile a quella dello squalene di origine animale.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?