Come preparare la pasta con i ricci di mare

Tipicamente sicula la  pasta con i ricci di mare è una tradizione della cucina dell’isola. Questa pasta infatti esalta i sapori del mare rendendo il piatto  piacevole e gustoso.Un piatto semplice che non ha bisogno di tanti ingredienti. Per il suo sapore prettamente marino si potrebbe dire che è la vera pasta con il mare.

Gli spaghetti ai ricci di mare

PB260273 La pasta con i ricci di mare
Potete notare nella foto le gonadi che raccolgono le uova al suo interno.
PB260279 La pasta con i ricci di mare
Mai piu’ di 50 ricci pescati per persona, ma le regole cambiano in base alle regioni.

Naturalmente reperire i ricci non è semplicissimo, nelle città del Sud Italia è facile trovarli nei banchi del pesce dei mercati, o addirittura agli angoli delle strade (come a Palermo). I ricci una volta raccolti devono essere aperti, le uova di colore arancione (contenute in 5 gonadi) saranno separate dal resto dell’animale e messe in una ciotolina. Si trovano ormai anche in scatola in tutti i supermercati.  Potete anche raccogliere i ricci direttamente in mare, facendo qualche metro di apnea su fondali rocciosi è facile reperirli. La legge fissa il massimo pescabile consentito in 50 esemplari, esclusivamente in apnea. Se non avete mai pescato i ricci, non saprete che non tutte le specie sono utili per preparare questo piatto. Bisogna raccogliere esclusivamente i ricci della specie Paracentrotus lividus erroneamente chiamato riccio femmina. Quello che invece si conosce come riccio maschio è invece un’altra specie, Arbacia lixula, che non viene utilizzato per la pasta con i ricci. Per riconoscere il Paracentrotus lividus osservate la colorazione che può essere delle varie sfumature del viola, del marrone e del verdastro, spesso questo riccio si protegge dal sole caricando sul suo esoscheletro dei piccoli sassolini o delle alghe. L’arbacia lixula ha un colore invece tipicamente scuro sulle tonalità del nero.

Ps. Non comprate mai i ricci dai venditori abusivi.

La pasta con i ricci: la ricetta per quattro persone

Spaghetti ai ricci di mare

400 grammi di spaghetti
50 ricci di mare
2 spicchi d’aglio
Olio extravergine d’oliva
½ bicchiere di vino bianco
sale, pepe bianco macinato al momento q.b.
un mazzetto di prezzemolo.

Procedimento per gli spaghetti ai ricci di mare

pasta-con-i-ricci La pasta con i ricci di mareUna volta recuperate le uova e messe in una ciotolina, soffriggete aglio e olio in un tegamino. Fate bollire la pentola dove poi verranno messi a cuocere gli spaghetti. Fate raffreddare l’olio, lessate gli spaghetti e unite in una grande zuppiera pasta e soffritto, mescolate per bene e aggiugete la ciotolina con le uova dei ricci. Aggiungete una manciata di pepe e de prezzemolo tritato.

 

2 Commenti

  1. AL PERSONAGGIO CHE AH DETTO CHE LE DUE SPECCIE DI RICCI SONO DIVERSE DI FARSI UN CORSO ACCELERATO DI BIOLOGIA…I RICCI SONO ERMAFRODITI…IL COSIDETTO MASCHIO A IL CARAPACE PICCOLO NERO A GLI ACCULEI LUNGHI.IL COSIDETTO FEMMINA CARAPACE BENPIU GROSSO X IL MANTENIMENTO DELLE UOVA SI TROVA DI VARI COLORI E PORTA GLI ACCULEI PIU CORTI. E NON SI METTE ADDOSSO NE SASSI E ERBACCE STRANE PERCHE VIVE E PASCOLA NELLE PRATERIE DI POSSIDONIA (LA NOTE PASCOLA DI GIORNO SI MIMETIZZA NELLA POSSIDONIA)..ARRIVEDERCI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui