Home Nautica e barche Come scegliere il barbecue da barca

Come scegliere il barbecue da barca

786
0
barbecue da barca


Ecco come fare un barbecue in barca in mezzo al mare : semplice, facile ed economico

Sulla barca, d’estate, dopo aver passato una bella mattinata a pesca cosa c’è di meglio che preparare un barbecue in mezzo al mare ? Vediamo come poterlo fare spendendo poco e con uin prodotto che duri nel tempo.

A bordo della vostra barca preparare un bel barbecue a base di pesce o di carne è una delle cose piacevoli che possono condividere con famiglia o amici. Una grigliata in mezzo al mare (evitando di affumicare i vicini di barca) si puo’ fare facilmente e senza spendere tanto.

In questo articolo volevo presentarvi un prodotto che ho acquistato lo scorso anno e montato con estrema semplicità sulla mia barca. Si tratta di un barbecue istantaneo da barca che si aggancia a passamano e tientibene di misura standard (25mm). Leggero, pesa soltanto 1.5 Kg, questo barbecue da barca puo’ esser utilizzato su barche a motore, su barche a vela (io eviterei i gommoni). Una volta agganciato il barbecue è già installato. La tenuta è perfetta e anche in caso di mare agitato non c’è alcun rischio che la carbonella possa saltare fuori e bruciare qualcuno. Il barbecue da barca è spedito con una vaschetta in alluminio monouso dove viene inserita la carbonella. La vaschetta è una classica di quelle che si trovano in tutti i supermercati. Il barbecue si puo’ fare anche senza ma per non rovinare la struttura in alluminio il mio consiglio è di fare la brace all’interno di una vaschetta a parte. Il barbecue da barca si installa all’esterno ed è semplicissimo da usare. Una volta acceso il fuoco e inserita la griglia potete subito mettere il cibo sul fuoco per dei piatti succulenti e caldi anche in mezzo al mare.  A differenza di un barbecue elettrico, non ha bisogno di essere collegato alle batterie tramite convertitore, si lava facilmente e funziona bruciando semplicemente carbonella.

Posso fare il barbecue sulla mia barca

Certo, in mezzo al mare potete farlo. L’importante è non accendere fuochi nei porti (in alcuni è assolutamente vietato) mentre in altri è solo una questione di buon senso. Tra vele che possono bruciare e vicini in vacanza evitate di infastidire le persone con i vostri fumi. Piuttosto mettete in moto e trovate una caletta dove grigliare in tutta tranquillità.

Cosa fare dopo aver grigliato con un barbecue da barca

Spegnete il fuoco con dell’acqua di mare. Eliminate poi la cenere gettandolo non in mare ma a terra negli appositi cassonetti. Lavate il barbecue con uno sgrassatore classico, asciugatelo e conservatelo in posto al secco nella vostra imbarcazione. Sarà pronto per la prossima grigliata con amici in barca.asado-grill-boat-bbq-c71 Come scegliere il barbecue da barca

 

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

GRAZIE !!!!! Aiutami a far crescere il blog, condividi l'articolo sui social !

Miglioreremo questo post!

RASSEGNA PANORAMICA
Facilità d'impiego
Prezzo
Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui