Il celacanto o latimeria : un fossile vivente

celacanto o latimeria

Marcello Guadagnino

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Cristian ha detto:

    Sono passati appena 50 anni da che un pescatore catturò il primo celacantide vivente. Ritenendolo estinto da circa 80 milioni di anni, gli evoluzionisti lo acclamarono come “fossile vivente”. Fu anche definito l’“anello mancante” fra i pesci e i primi animali terrestri, dato che certe sue caratteristiche assomigliavano a polmoni e a zampe rudimentali. “Oggi, però”, dice il Washington Post, “i biologi evoluzionisti che ne hanno studiato esemplari viventi convengono sempre più che i celacantidi non sono anelli mancanti”. Il Post cita il periodico britannico Nature il quale afferma che le “caratteristiche dei celacantidi che si credeva li collegassero con gli animali terrestri probabilmente presentano tale somiglianza per pura coincidenza. . . . Si è visto che i celacantidi viventi non hanno polmoni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *