Vive 100 giorni sott’acqua. Rallentato l’invecchiamento del 20%”

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Joseph (Joe) Dituri, un ex ufficiale della Marina degli Stati Uniti di 55 anni, ha condotto un esperimento scientifico sull’impatto di un ambiente pressurizzato sul corpo umano. Vivendo in una capsula sottomarina chiamata Jules Undersea Lodge Habitat nell’Oceano Atlantico, Dituri ha stabilito un nuovo record di permanenza sott’acqua, superando i 73 giorni precedenti. Durante l’esperimento, ha osservato che il suo corpo ha subito un rallentamento dell’invecchiamento del 20%.

Dituri ha condiviso i primi risultati del suo esperimento tramite la sua pagina Instagram, aggiornando i suoi fan sullo stato della sua salute. Ha notato che i suoi telomeri, le parti del DNA che si accorciano con l’avanzare dell’età, sono diventati più lunghi del 20%. Inoltre, ha rilevato un aumento fino a 10 volte delle cellule staminali nel suo corpo rispetto al momento in cui ha iniziato l’esperimento.

Oltre a questi cambiamenti cellulari, Dituri ha riportato miglioramenti significativi nei suoi indicatori di salute. I suoi marcatori infiammatori sono diminuiti del 50%, e il suo livello di colesterolo è sceso di 72 punti.

Questi risultati positivi sulla sua salute sono attribuiti all’ambiente pressurizzato in cui Dituri ha vissuto durante l’esperimento. La pressione simile a quella delle camere iperbariche ha favorito un migliore flusso sanguigno cerebrale, un metabolismo cerebrale ottimizzato e miglioramenti nella microstruttura del cervello. Ciò ha portato a un potenziamento delle funzioni cognitive, fisiche e del sonno di Dituri durante il periodo trascorso sott’acqua.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini