Il pesce arciere sputa sulla sua preda per farla cadere in acqua

450px-Pezarquero-300x248 VIDEO: Il pesce arciere sputa sulla preda per catturarla
Un pesce arciere cattura la sua preda

Il toxote o pesce arciere è un pesce molto originale. E per una buona ragione: per nutrirsi sputa sulla preda, solitamente insetti, per farli cadere in acqua e poi nutrirsene. Una tecnica di caccia evoluta e immortalata dalla BBC.
Il toxote o pesce arciere (Toxotes Toxotes jaculatrix o chatareus, le due specie più comuni) è una strana specie. Sembra che giochi ad una sorta di battaglia navale per nutrirsi. Non cerca il suo cibo in acqua, ma al contrario di ogni pescatore il pesce arciere caccia al contrario, da sott’acqua cattura prede terrestri. Grazie ad un forte getto d’acqua “sputato” il pesce arciere colpisce la preda e la destabilizza facendola scivolare in acqua (o dentro la sua bocca!). E tutto con grande precisione, dal momento che è uno dei pochi pesci con una buona visione binoculare che facilita la stima delle distanze.Il pesce arciere è in grado di far arrivare i suoi getti d’acqua sino a 150 cm dalla superficie! Una vera lama acquatica che vive tra le mangrovie del Sud Est Asiatico.

Meccanica di un pistolero ad acqua

Un team di ricercatori americani si è interessato alle strane meccaniche dei fluidi in atto dal Toxote (toxotes chatareus), comprese tutte le forze  per raggiungere gli obiettivi del pesce. I loro risultati sono stati pubblicati nel mese di agosto 2015 sul giornale Zoology.  “La forza dell’acqua nebulizzata non diminuisce molto durante le riprese su un bersaglio a distanza“, dice Morgan Burnette, co-autore dello studio. “Tuttavia, i pesci sembrano preferire  prede poco distanti , probabilmente perché è più facile per loro cacciarle e recuperare poi il “bottino”.

Il pesce arciere, uno stratega

Miriam Ashley Ross, Professore Associato di Biologia, co-autore dello studio in realtà rivela l’intelligenza di queste creature del mare. Per colpire correttamente la sua preda il pesce arciere deve fare formazione specifica sin da giovane . “Il modo in cui gli animali percepiscono e interagiscono con il mondo è più complesso di quanto si pensi. Il nostro pregiudizio principale è quello di pensare che i pesci sono idioti, questo è falso. Questo pesce è  in grado di eseguire calcoli sofisticati “. Che sconvolto la saggezza convenzionale. Dunque: intelligente come una scimmia … e stratega come un pesce?

Web Editor : Marcello Guadagnino. Io sono Marcello, sono nato a Palermo ed ho vissuto a Marinella di Selinunte (Tp). Sono stato a contatto di pescatori sia sportivi che professionali che mi hanno dato la spinta dopo le scuole superiori a studiare biologia marina per poi terminare gli studi con un master in gestione della fascia costiera e delle risorse acquatiche nelle Marche. Oggi vivo in Francia a Montpellier dove mi occupo di pesca. Rimango sempre in contatto con la mia Sicilia dove torno spesso in particolare in estate dove mi aspetta la mia barca. Qui a Montpellier pratico tanta pesca sportiva, faccio subacquea, vado in barca e la sera quando si spengono le luci del giorno mi dedico al giornale dei marinai andando alla ricerca di news, articoli, guide per cercare di sensibilizzare il grande pubblico sui temi legati al mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui