Verso il piano assicurativo per le imprese di pesca e acquacoltura: Ismea studio dei rischi

Il Giornale dei MARINAI La pesca professionale, NewsVerso il piano assicurativo per le imprese di pesca e acquacoltura: Ismea studio dei rischi
0
(0)

Tra gli obiettivi più importanti di questa legislatura per il comparto ittico e dell’acquacoltura vi è certamente il varo del piano assicurativo, che dovrà garantire quelle forme di copertura e indennizzo da sempre appannaggio dell’agricoltura, ad esempio.

In merito a tale iter, l’Ismea ha ricevuto dal Mipaaf un formale incarico per effettuare uno studio sui rischi per gli operatori del settore della pesca.

A intervenire in merito è l’onorevole dem Laura Venittelli, responsabile nazionale Pesca e acquacoltura del Pd, dopo il dibattito in cui è emersa questa novità, avvenuto agli Stati generali della Pesca organizzati dall’Alleanza delle Cooperative la scorsa settimana a Roma.

“Si tratta di un passaggio molto importante, poiché detta i tempi della risoluzione presentata in Parlamento e pone in evidenza come il traguardo ormai sia a portata di mano, per quella che sarebbe una svolta epocale a vantaggio delle marinerie e delle imprese di pesca – sottolinea l’onorevole Venittelli – attraverso il perseguimento dell’obiettivo congiunto con Ismea, portato avanti fino a questo momento sul tema della gestione del rischio nella pesca e nell’acquacoltura, con la finalità di valutare possibili strade assicurative simili a quelle applicate in agricoltura”.

Lo studio si è articolato in tre fasi: la prima ha previsto la predisposizione ed elaborazione di questionari da somministrare a pescatori ed acquacoltori al fine di valutare sia la percezione dei rischi della loro attività (Rischi operativi, di mercato, finanziari, sociali ed istituzionali) nonché la propensione a ricorrere a futuri sistemi assicurativi o fondi di mutualizzazione. Questa fase è stata praticamente completata con il prezioso aiuto dei nostri rappresentanti locali che hanno messo a disposizione pescatori cui sottoporre il questionario.

La seconda fase si compone di 4 focus group (due nazionali a Roma) una a Porto Tolle e uno ad Acireale. Durante i focus group, Ismea cerca di far emergere le problematiche più sentite dagli addetti in merito al tema delle assicurazioni e dei rischi assicurabili. Ai gruppi di discussione partecipano anche rappresentanti delle compagnie assicuratrici che l’Ismea ha invitato, mostratesi particolarmente interessate.

Infine, la terza e ultima fase che si basa sulla raccolta dei dati e la successiva analisi, per le valutazioni da lasciare in dote al Ministero delle Politiche agricole, sulla possibile applicazione in futuro di sistemi assicurativi agevolati per i pescatori.

Lo stesso Ismea ipotizza di organizzare un evento seminariale conclusivo nella sede del dicastero.

“Tutto questo è il prosieguo di quanto contenuto nella cosiddetta Finanziaria blu del 2016 e di cui abbiamo discusso nella tavola rotonda ‘Nuovi strumenti finanziari e di gestione del rischio per il sistema nazionale della pesca e dell’acquacoltura’ del 12 luglio scorso. Il forte auspicio è che si pervenga all’introduzione del piano assicurativo per il comparto ittico il prima possibile.

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Categories:
Web Editor : Marcello Guadagnino, biologo marino ed esperto di pesca professionale. Autore del Giornale dei Marinai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Lampedusa. affonda barcone, 125 migranti salvati dalla Guardia Costiera
3 (2) Lampedusa 09.09.2021 – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, 125 migranti sono stati
Concorso fotografico “Aliens in the sea” : progetto citizen partecipativo per la sensibilizzazione delle invasioni biologiche.
5 (1) Favorire forme innovative di ‘Citizen Science’ per accrescere la partecipazione dei cittadini. E’ questo
granchio zombie Sacculina carcini : il parassita che zombifica i granchi verdi
4 (4) Sacculina carcini è un piccolo crostaceo parassita del granchio verde Carcinus maenas e
Pesce in scatola: tutti i benefici delle conserve di pesce!
3.4 (8) Con un’economia che gira sempre più rapidamente oggi si puo’ trasportare il pesce
Barracuda-luccio-di-mare La differenza tra barracuda e luccio di mare
5 (4) Un tempo in Mediterraneo era presente solamente il luccio di mare (Sphyraena sphyraena),
Gli attrezzi da pesca del Mediterraneo
5 (1) Pesca industriale o artigianale, piccola pesca costiera oppure i grandi strascichi ? Quali
Il gamberetto di scogliera Il gamberetto di scogliera – Gen. Palaemon
4 (1) In Mediterraneo esistono diverse specie appartenenti al genere Palaemon, tutti soprannominati gamberetti di
Torpedine La Torpedine -Torpedo marmorata
5 (2) L’areale della Torpedine varia dal Mare del Nord dove è raro, al Golfo
Fotosub e ricerca : competizioni per lo studio della biodiversità ittica
5 (3) La biodiversità delle nostre coste presenta una distribuzione piuttosto eterogenea dal punto di
vacanze in barca a vela Vacanze in barca a vela : i 10 vantaggi
4.3 (7) Per molti la vela è più di una passione. È infatti un esercizio per il
GUARDIA COSTIERA: I RISULTATI DELL’OPERAZIONE COMPLESSA «NO DRIFTNETS» CONTRO LA PESCA ILLEGALE
3.9 (19) Il contrasto all’utilizzo delle reti da posta derivanti illegali è sempre stato uno
Datterari arrestati, l’Amp Punta Campanella:”Grande operazione, noi parte civile”
4.8 (5) Blitz nella notte da parte degli uomini della Guardia Costiera coordinati dalla Procura
Pesca sostenibile Pesca sostenibile : taglie minime e specie protette
4.5 (2) Questa guida presenta le principali specie ittiche catturate sulla costa italiana e gli
pennatula La pennatula rossa – Pennatula rubra
5 (1) La pennatula rossa è un antozoo a forma di alberello delle dimensione massime
Le Mangrovie
3.8 (4) Gli ecosistemi a Mangrovie sono sicuramente tra gli ecosistemi più produttivi del pianeta.
vermocane Quali sono gli animali più velenosi del Mediterraneo?
4.5 (11) In Mar Mediterraneo sono presenti almeno una cinquantina di animali velenosi . Tutti sono
pyrosoma Pyrosoma, il gigante gli oceani
3.7 (3) Nonostante le apparenze, il pyrosoma non è in realtà un gigantesco verme marino
nomi oceani CHI HA SCELTO IL NOME DEGLI OCEANI?
5 (1) Vi siete mai chiesti qual è l’origine del nome degli oceani? Come è stato possibile
Inquinamento: trote selvatiche dipendenti dalla metanfetamina
4 (1) Animali che si drogano (o che lo fanno non consapevolmente) Uno studio condotto
mal di mare Naupatia o mal di mare : cosa fare e come prevenire
5 (3) Classificato tra le cinetosi (malessere che si presenta durante un viaggio), il mal