Vacanze in catamarano: la magica bellezza dell’isola di Ponza

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Situate in pieno mar Tirreno, di fronte al piccolo promontorio di San Felice Circeo, le isole Pontine, e Ponza in particolare, rappresentano una meta straordinaria per chi ama navigare e preferisce scegliere una destinazione un po’ diversa dagli itinerari del turismo di massa.

La soluzione migliore è quella di raggiungere Ponza partendo dal porto di Marina di Nettuno, in Lazio e, una volta arrivati sull’isola, noleggiare un’imbarcazione, pianificando una minicrociera, per scoprire tutto il suo fascino mediterraneo, romantico e selvaggio.   

Il catamarano è senza dubbio l’imbarcazione adatta per viaggiare tra le calette e le piccole baie che costituiscono i margini dell’isola e conoscerne ogni segreto, inoltre, la particolare conformazione dell’isola la rende piuttosto riparata dai venti, rappresentando una meta sicura e confortevole anche per coloro che non hanno una particolare esperienza di mare.

Con Mistral Sailing è possibile noleggiare un catamarano direttamente a Ponza e lasciarsi subito conquistare dalla magia e dall’incanto di quest’isola e, per chi ama il mare, viverne pienamente la sua dimensione. Mistral Sailing offre un servizio completo e curato in ogni dettaglio, con la garanzia dell’esperienza e della professionalità.

La flotta di catamarani messi a disposizione dei clienti è costituita da imbarcazioni di ultima generazione, attrezzate con ogni comfort, dal wifi all’attrezzatura da snorkeling, e con il valore aggiunto dell’equipaggio, composto da marinai esperti in qualità di skipper e da chef specializzati nella gestione della cucina e della cambusa.

Durante la crociera, lo staff di Mistral Sailing è sempre a disposizione, in ogni momento, per risolvere dubbi e problemi e rendere ogni vacanza unica e indimenticabile.

Crociera in catamarano a Ponza: cosa vedere

Il cuore dell’isola di Ponza è il piccolo porto, vivace e pieno di vita in tutte le stagioni, ricco di ristoranti, caffè e locali sempre aperti. Per chi desidera fare vita di spiaggia, le occasioni di certo non mancano: la più frequentata è la spiaggia sabbiosa del Frontone, a nord del porto, in genere la prima tappa per un tour dell’isola via mare.

Per gli appassionati della fotografia e degli scenari spettacolari, non può certo mancare un giro tra i faraglioni e le scogliere, che caratterizzano gran parte delle coste di Ponza. La particolare conformazione delle rocce ha addirittura creato, nella zona di Cala di Feola, alcune bellissime piscine naturali, dove è possibile immergersi in un’acqua limpida e cristallina.

Dal centro dell’isola si può arrivare a piedi fino al Giardino Botanico, collocato su di una collina e concepito per tutelare e salvaguardare le biodiversità che caratterizzano la vegetazione locale, e garantirne la conservazione, anche delle varietà più rare. Il giardino ospita decine di specie botaniche tipiche dell’arcipelago: da non perdere è lo spettacolo delle orchidee e delle piante acquatiche.

È una gita perfetta anche per le famiglie, con l’ulteriore possibilità di fermarsi per un paio di notti in un piccolo appartamento.

Chiaia di Luna è la spiaggia più ammirata e fotografata dell’isola, si distingue anche per la presenza di un antico tunnel romano realizzato per consentirne l’accesso. Oggi è chiusa al pubblico per via della facile tendenza a franare, tuttavia è possibile osservare a distanza la suggestiva spiaggia a forma di mezzaluna, arrivando a vedere anche i resti dell’antica necropoli romana.

Il suggestivo spettacolo di Palmarola

Chi si trova a Ponza e viaggia per mare, non può mancare di fare visita a Palmarola, un’isoletta situata a poche miglia, praticamente disabitata, ma dove è possibile fermarsi a cena nell’unico ristorante, proprio di fronte al mare, e trascorrere la notte alla Cala del Porto.

La particolarità di Palmarola è dovuta soprattutto alle sue maestose scogliere, e alle case/grotte naturali, alcune utilizzate ancora oggi come abitazione, soprattutto dai cittadini di Ponza, che le scelgono spesso per trascorrere le vacanze. Alcune case/grotta sono presenti anche su Ponza stessa.

Un’esperienza incomparabile è indubbiamente quella di ancorare il catamarano proprio a ridosso della Cattedrale, una formazione rocciosa a picco sul mare la cui forma ricorda le guglie in stile gotico di una chiesa.

Un’oasi di silenzio per allontanarsi dal caos quotidiano

L’arcipelago delle Pontine comprende anche Zannone e Ventotene, due isolette che meritano una visita soprattutto per chi desidera dedicare un po’ di tempo alla tranquillità e al relax. Zannone ospita solo il faro ed è ideale per una passeggiata solitaria, Ventotene si distingue per l’antico porto romano, scavato interamente nel tufo: un vero capolavoro di tecnica e di arte.

Per chi avesse a disposizione un po’ di tempo in più, un’idea piacevole potrebbe essere quella di proseguire la crociera fino alle Isole Flegree e al Golfo di Napoli.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Pinterest
Email
Tags :

Lascia un commento

Ultimi articoli
Le schede degli organismi marini