Il Giornale dei MARINAI News Una nave in Antartico studierà il fitoplancton

Una nave in Antartico studierà il fitoplancton


0
(0)

Una nave da ricerca studierà i legami  tra vulcani sottomarini e fitoplancton in Antartide.

Studiare i legami fra i vulcani sottomarini e il fitoplancton, considerato ‘la fondazione della vita’ nell’ecosistema dell’Oceano Meridionale. E’ la missione dei ricercatori di diverse discipline che oggi hanno preso il mare da Fremantle in Western Australia diretti verso l’Antartide.

Il fitoplancton microbico ha bisogno di ferro per prosperare e gli scienziati prevedono che la sua abbondanza sia legata alla presenza di vulcani, mentre la sua fioritura ha impatto su elementi che influenzano il clima.

l43-astrolabe-150104002233_mediumLa nave di ricerca Investigator dell’ente scientifico nazionale Csiro, con a bordo 26 scienziati fra cui biologi, geologi e chimici, fa rotta verso le isole subantartiche Heard e McDonald, 4000 km più a sud. La nave è attrezzata per trainare cineprese di profondità, produrre mappe tridimensionali del fondo oceanico e raccogliere campioni dal fondo stesso per tenere traccia delle emissioni dei vulcani. “Oltre a sostenere la vita negli oceani e rifornire l’atmosfera di ossigeno – ha detto alla radio nazionale Abc lo scienziato capo della spedizione Mike Coffin, dell’Istituto di Studi Marini e Antartici dell’Università della Tasmania – la fioritura del fitoplancton ha impatto sui contenuti di carbonio, azoto, silicio e zolfo, che influenzano l’intero sistema climatico della Terra”. L’obiettivo della spedizione di due mesi è di meglio comprendere gli effetti sull’oceano delle emissioni dei vulcani. “In generale – continua Coffin – vediamo il sistema vulcanico come una specie di ammortizzatore chimico per l’oceano, che regola la composizione chimica delle acque. Vi è un legame molto forte fra ciò che avviene nell’interno della Terra e ciò che avviene nell’ambiente terrestre, particolarmente nella biosfera”. E conclude: “Il fitoplancton è bio-limitato dalla disponibilità di ferro, di cui necessita per metabolizzarsi. Poiché l’acqua marina non contiene ferro o ne contiene pochissimo, è necessaria una disponibilità di ferro per produrre la fioritura del fitoplancton. La nostra ipotesi è che siano i vulcani sottomarini a emettere il ferro necessario a questo elemento essenziale dell’ecosistema del pianeta

Fonte Ansa

Fai clic su una stella per votare il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Miglioreremo questo post!

Dicci come possiamo migliorare questo post?

Cosa ne pensi ? Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche